Professoressa in vacanza picchiata in strada da 4 sconosciuti, aggredita per aver soccorso dei cuccioli di cane

Professoressa in vacanza picchiata in strada da 4 sconosciuti, aggredita per aver soccorso dei cuccioli di cane

Picchiata brutalmente da degli sconosciuto in spiaggia per aver provato a salvare dei cagnolini. La ricercatrice 42enne Beatrice Lucrezia Orlando, aggredita a Tortora, in Calabria, ha riportato diverse fratture e lesioni dopo essere  stata picchiata da un gruppo di 4 persone.

Leggi anche > Treviglio, quindicenne accoltella alla schiena la madre e la uccide. Poi chiama il 112: «Le ho fatto del male»

La donna è stata raggiunta dagli aggressori mentre tornava a casa, i 4 le hanno sbarrato la strada e si sono accaniti su di lei. Pare che la sua unica colpa sia stata quella di aver salvato la vita a un gruppo di cagnolini ritrovati abbandonati in strada. A denunciare l'accaduto è stata lei stessa sulla sua pagina Facebook dove ha postato le foto del volto tumefatto spiegando che avrebbe omesso per decenza le altre: «Ero in bici per i fatti miei – si legge nel nel lungo post di sfogo condiviso sui social – neanche li conosco. Davvero. Non gli ho fatto niente. Mi hanno rotto anche i denti. Aggredita da quattro».

Uscita come sempre per la sua passeggiata con il cane ha notato degli strani versi così ha portato il suo cagnolino a casa ma è tornata sul luogo: «Ho potuto notare una cagnolina, denutrita, con il collarino e tre cuccioli, anche loro molto debilitati», spiega aggiungendo di aver chiamato l'Enpa che però ha risposto di non poter intervenire prima di due o tre giorni. Preoccupata per i cani è tornata sul posto per dare loro acqua e cibo ma trovato una signora che l'ha accusata di aver portato i cani nella sua proprietà e di aver lasciato le cose in giro. La professoressa decide di prendere nel suo giardino gli animali ma dopo l'intervento dell'Enpa è stata aggredita da diverse persone, compresa la signora che giorni prima l'aveva minacciata. 

«Mi ha colpito ovunque: in faccia, negli occhi, nello stomaco. La strada è trafficatissima, ma nessuno ha osato soccorrermi. Sono riuscita a raggiungere casa trascinandomi», ha infine concluso dicendo di aver sporto denuncia. 


Ultimo aggiornamento: Domenica 15 Agosto 2021, 19:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA