Rivara, padre uccide il figlio. Il dolore della madre: «Vigliacco, non pensavo potesse fargli male»

Video

«Erano molto legati, al massimo pensavo potesse fare del male a me. Non a nostro figlio...». Così la madre di Andrea, l'undicenne ucciso nella notte a Rivara (Torino) dal padre, che poi si è suicidato.

Leggi anche > Rivara, padre uccide il figlio di 11 anni e si spara. Il lungo post su Facebook: «Partiamo per un lungo viaggio senza sofferenza»

I due si erano separati un anno e mezzo fa, dopo dodici anni. La donna era andata a vivere poco distante dalla villetta di Claudio Baima Poma in cui è avvenuta la tragedia. «Avrebbe dovuto tornare da me oggi pomeriggio. Sembrava tutto normale», dice la donna, respingendo le accuse lanciate dall'ex via Facebook: «Vigliacco... Ha dato colpe a me di cose che lui non era in grado di affrontare...».
 

 

Parole come pietre rivolte alla donna, e con le quali annunciava le sue intenzioni: «Noi partiamo per un lungo viaggio, dove nessuno ci potrà dividere, lontano da tutto, lontano dalla sofferenza. Andrea e il suo papà per sempre insieme».


Ultimo aggiornamento: Lunedì 21 Settembre 2020, 11:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA