Rieti, scoppia un pauroso incendio in cucina: donna morta carbonizzata

Una donna di 62 anni è morta carbonizzata all'interno di una cucina a Stimigliano (Rieti). Tragedia in Sabina nel pomeriggio odierno, in via dell'Immaginetta. Sul posto i carabinieri di Poggio Mirteto e i vigili del fuoco intervenuti dal locale distaccamento territoriale.

Alessia, morta a diciotto anni per un male incurabile. Le compagne di squadra: «Tutto si è fermato»

Ancora da accertare le cause che hanno innescato le fiamme che - secondo alcune testimonianze - si sarebbero rapidamente propagate fino ad interessare principalmente una sola stanza, la cucina, dove la donna si trovava in quel momento e da dove poi non è risciuta ad uscire né a portarsi in salvo.

L'immediato intervento dei pompieri ha permesso in tempi rapidi di estinguere le fiamme ma purtroppo per la donna non c'è stato nulla da fare: il suo corpo è stato ritrovato cadavere.

Indagini ora a tutto campo per risalire alla dinamica di quanto accaduto e capire se all'origine di tutto ci sia stato un fatale incidente domestico, un guasto elettrico o altro. Tutto sarebbe avvenuto in una drammatica manciata di minuti senza lasciare tempo per un tentativo di soccorso neanche ai vicini di casa che per primi si sono accorti di quanto stava accadendo. La donna in quel momento sarebbe stata sola in casa. Dolore e cordoglio nella comunità di Stimigliano.
Ultimo aggiornamento: Venerdì 14 Febbraio 2020, 22:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA