Isole Eolie, l'allarme: «Si abbassano un centrimetro all'anno, finiranno inghiottite dal mare»

Isole Eolie, l'allarme dell'Ingv: «Si abbassano un centrimetro all'anno, finiranno inghiottite dal mare»

Le Isole Eolie sono una delle bellezze del nostro Paese, ma presto potrebbero scomparire inghiottite dal mare. Gli scienziati dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia hanno lanciato l’allarme sulle sorti dell’arcipelago durante un convegno a Canneto: «Le sette isole delle Eolie si abbassano di un centimetro l'anno. Troppo». 

Isola d'Elba al buio: «Guasto al cavo sottomarino». Residenti senza luce da un'ora

«L'Ue e i governi nazionale e regionale - ha detto Marco Anzidei dell'Ingv di Roma illustrando i risultati del progetto finanziato dall'Unione Europea “Savemedcoasts" - si devono preoccupare di questa situazione, anche perché gli ultimi studi confermano la tendenza. A Lipari abbiamo accertato che cisterne e stanze di case sono già state invase dal mare. Le zone indagate sono state Canneto, Marina Lunga, Marina Corta e Porto delle Genti».

Servono interventi urgenti per correre ai ripari. «Si possono prevedere delle soluzioni a forma di barriere - ha affermato - che gli ingegneri idraulici devono studiare con particolare attenzione».
Lunedì 15 Aprile 2019, 13:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA