"Fausto Brizzi non mi ha fatto nulla", parla Clarissa Marchese, l'ex Miss Italia che ha accusato il regista di molestie
di Valeria Arnaldi

"Fausto Brizzi non mi ha fatto nulla", parla Clarissa Marchese, l'ex Miss Italia che ha accusato il regista di molestie

  • 390
    share
ROMA - Il “caso” di Fausto Brizzi, accusato di molestie da alcune attrici, torna sotto i riflettori a Domenica Live. Ad accendere gli animi, però, questa volta, più delle accuse, sembrano essere le accusatrici, a partire da Clarissa Marchese, Miss Italia 2014, che, proprio nella trasmissione di Barbara D’Urso aveva raccontato l’”incontro” con il regista, nel 2015.

«Il regista voleva incontrarmi. Così è stato organizzato l’incontro - aveva raccontato la Marchese - Era il mio primo provino, pensavo fosse un teatro, invece era una casa-ufficio. Ci è stato detto che sarebbe durato diverse ore. Il mio accompagnatore se ne è andato. Le prime ore passano come vere e proprie lezioni. Verso la fine, si parla di possibili parti che avrei potuto interpretare, lui mi dice che di solito una ragazza con la mia fisicità viene scelta per fare ruoli di bella e deve essere disposta a fare anche scene un po’ più spinte. Mi ha chiesto: se io ti chiedessi di spogliarti completamente nuda davanti a me lo faresti? Io avevo vent’anni, lui circa quarantacinque. Con la stessa naturalezza con cui me lo ha chiesto, ha detto: Come mai?».

E ora ad essere “condannata” da alcuni degli ospiti in studio è proprio la Marchese, accusata di aver rovinato vita e carriera del regista per atteggiamenti che non sono reati.
«Io all’epoca non ho denunciato perché non mi ha fatto nulla che potesse essere oggetto di denuncia, ma mi sono sentita infastidita, molestata».

Cosa ha fatto Brizzi quando lei ha detto che non si sarebbe spogliata?
«Non ha detto o fatto nulla, molto carinamente si è fatto indietro».

Perché è tornata il giorno dopo? 
«Perché pensavo di essere stata molto chiara nel dire assolutamente no».

Alcuni insinuano che l’exMiss si sia fatta avanti solo per ottenere l’attenzione dei riflettori.
«Io volevo raccontare quello che è successo - si difende la Marchese - per aiutare  altre donne in tutti gli ambienti e le professioni».

Sul punto delle presunte molestie però è chiara: «Non ho le competenze per dire così sia violenza e cosa no. Non mi hai mai toccata. Riguardo ai miei sentimenti posso dire che mi ha fatto sentire male, mi ha provocato quasi schifo, così ho quasi schifatamente voluto abbandonare tutto». 
Domenica 19 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 20-11-2017 10:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-11-20 11:52:06
Cosa non si è disposti a fare per cinque minuti di notorietà! Distruggere un uomo e la sua famiglia, infangarne la reputazione. Spero che fiocchino querele per diffamazione con congrui risarcimenti anche se purtroppo ormai il danno è fatto.
DALLA HOME