Cacciatore muore: il cane gli rimane accanto fino all'arrivo del 112
di Umberto Giangiuli

Cacciatore muore: il cane gli rimane accanto fino all'arrivo del 112

Nella tarda mattinata in una zona boscosa di Labro, a qualche centinaia di metri dal lago di Piediluco in Umbria, un cacciatore è stato trovato privo di vita in una radura, con vicino il suo cane, che non lo ha mai lasciato fino all'arrivo del 112.

L'anziano E. C. di 72 anni abitava a Piediluco ed aveva saltato le tre preaperture delle caccia, per dedicarsi all'apertura generale. A scorgere il corpo del cacciatore una signora che stava passeggiando da quelle parti, la qualche ha chiamato il 112 che ha allertato immediatemente i carabinieri della locale stazione e l'ambulanza del 118. I sanitari arrivati sul posto non hanno potuto far altro che constatare la morte dell'uomo, probabilmente dovuta ad infarto. Sul posto il magistrato di turno e i carabinieri per verificare eventuali altre situazioni. I primi accertamenti porterebbero ad escludere cause violente di morte. Il suo cane è stato accanto al corpo del padrone fino all'arrivo dei familiari che lo hanno riportato nella sua casa.    


Ultimo aggiornamento: Lunedì 21 Settembre 2020, 21:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA