I banchi a rotelle nelle scuole? Gettati e destinati al macero: la foto fa il giro del web

Scuola, banchi a rotelle al macero a Venezia: la foto fa il giro del web

A decidere di disfarsi dei banchi è stato un liceo del centro storico lagunare, il "Benedetti-Tommaseo", che li aveva acquistati un anno fa, al tempo dell'appalto nazionale

I banchi a rotelle sono stati al centro del dibattito pubblico per mesi. Una foto diffusa ieri da molti utenti sui social ne mostra alcuni a bordo di una "bettolina", imbarcazione da trasporto della laguna veneziana, perché destinati a finire al macero e a essere smaltiti in discarica. A decidere di disfarsi dei banchi è stato un liceo del centro storico di Venezia, il "Benedetti-Tommaseo", che li aveva acquistati un anno fa, al tempo dell'appalto nazionale.

 

Leggi anche > Paura nelle Marche, terremoto a Pesaro Urbino: scossa di magnitudo 4.3 avvertita anche in Umbria e a Bologna

 

Nei giorni scorsi, vista l'impossibilità di utilizzarli, la dirigente ha chiamato una ditta di trattamento rifiuti ingombranti, che ieri ha effettuato il trasporto. 
    La vicenda è diventata spunto di polemiche di politici locali, tra cui il deputato leghista Alex Bazzaro, in particolare contro l'ex ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina e l'ex commissario Covid Domenico Arcuri. 

 


    Interpellata dai quotidiani veneti del gruppo Gedi, Azzolina ha risposto irritata: «Chieda alle scuole - dice, riferendosi alla cronista - chi ha voluto e ha chiesto i banchi. Le domande che mi sta facendo indicano che lei è una persona profondamente disinformata. La questione è stata raccontata urbi et orbi, e io non ho più la voglia di rispondere. Non glielo devo spiegare io, deve andare nelle scuole e chiedere. È un dramma che facciate ancora a queste domande». 

 

Il sottosegretario all'Istruzione della Lega, Rossano Sasso scrive su Facebook: «Venezia, banchi a rotelle in una "bettolina" che vanno al macero perché inutilizzati e nessuno che se li vuole prendere. Un simbolo di una stagione che per fortuna non c'è più. La Lega è al Governo per portare a casa risultati e per evitare che pd e m5s possano fare disastri, come ai tempi del Governo Conte bis. Altri sono inseguiti ancora dai propri fantasmi ... a rotelle».


Ultimo aggiornamento: Sabato 30 Ottobre 2021, 10:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA