Paura nelle Marche, terremoto a Pesaro Urbino: scossa di magnitudo 4.3 avvertita anche in Umbria e a Bologna

Terremoto tra Pesaro e Urbino: scossa di magnitudo 4.3 avvertita anche in Umbria e a Bologna

L’epicentro si trova a Montefelcino ed ad una profondità di 38 chilometri

Paura nelle Marche per una scossa di terremoto di magnitudo 4.3 alle 12.53 segnalata dall'Ingv in zona Pesaro e Urbino. Il sisma è stato avvertito chiaramente dalla popolazione, in particolare a Fano, Jesi, Osimo ma anche in Umbria, in zona Foligno. L'epicentro a Montefelcino ad una profondità di 38 chilometri. . 

 

 

La forte scossa è stata percepita in tutto il Pesarese, in provincia di Ancona fino a Bologna e anche in Albania. Molte le chiamate ai vigili del fuoco di persone che si sono intimorite per la scossa e che l'hanno segnalata. Al momento non risultano invece segnalazioni di danni o di persone ferite.

 

Si è trattata di una scossa breve ma intensa come viene segnalato su twitter dai follower di Ingvterremoti. 

 

Alla prima scossa di magnitudo 4.3, si sono registrate altre due scosse più leggere di magnitudo 2.7 e 2.3 sempre nella stessa zona, in particolare intorno a Serrungarina, alle 12.56 e alle 13.25, rispettivamente a 40 e 37 km di profondità. La prima e più forte scossa, percepita anche ad Ancona e provincia, si è verificata poco prima dell'orario di fine lezioni a scuola per molti studenti, una circostanza che ha in sostanza anticipato di qualche frangente l'uscita dagli istituti scolatici di molti ragazzi in particolare a Pesaro. Tanta gente in strada, da case e uffici, soprattutto nei centri storici, sia a Pesaro sia a Fano. Al momento, però, non vi sono segnalazioni di danni o problemi concreti. Tutti i Comuni, in particolare quelli di Pesaro e Fano, stanno facendo tutte le verifiche del caso.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 29 Ottobre 2021, 14:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA