Attacco hacker alla biglietteria automatica, sullo schermo appare l'homepage di un sito porno

Attacco hacker alla biglietteria automatica, sullo schermo appare l'homepage di un sito porno

Un attacco hacker che ha generato ilarità e anche un po' di imbarazzo, quello avvenuto ieri pomeriggio in una biglietteria automatica del trasporto pubblico. Sullo schermo, al posto dell'interfaccia con cui acquistare i biglietti dei mezzi pubblici, era infatti apparsa la homepage di un noto sito pornografico.

Leggi anche > Autista di un bus picchiato da un gruppo di ragazzi: li aveva rimproverati perché senza mascherina​



È accaduto a Mestre (Venezia), nei pressi di una fermata del bus in corso del Popolo. Qualcuno è riuscito a violare il sistema informatico e alcuni pendolari hanno scoperto che sullo schermo campeggiava la homepage di Pornhub, uno dei maggiori portali porno al mondo. Lo stesso autore dell'attacco informatico, con tutta probabilità, è anche riuscito a realizzare un breve filmato, caricandolo sui social.

L'Azienda Trasporti Veneto Orientale (Atvo), appena informata dell'accaduto, è intervenuta per bloccare quel contenuto pornografico e sono partite le prime indagini interne insieme all'azienda produttrice della colonnina che distribuisce i biglietti del trasporto pubblico. L'obiettivo è quello di capire come possa essere avvenuto l'attacco informatico e di fare in modo che le azioni degli hacker possano evitare di ripetersi. «Atvo, pur essendo estranea ai fatti, si scusa con tutti gli utenti e provvederà a sporgere denuncia», ha spiegato l'azienda in un comunicato.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 25 Giugno 2020, 13:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA