Roma, l'aliquota Irpef non varia: i cittadini ​in difficoltà esentati dal pagamento
di Paola Lo Mele

Roma, l'aliquota Irpef non varia: i cittadini
in difficoltà esentati dal pagamento

L'addizionale comunale dell'Irpef rester inchiodata allo 0,9 per cento e circa 530 mila romani non la pagheranno: l'esenzione prevista per i cittadini meno abbienti.





Ieri, l'assemblea capitolina ha dato l'ok alla delibera propedeutica al bilancio in questione che dispone di «ampliare, con effetto dal 1 gennaio 2014, la fascia di esenzione dall'addizionale comunale all'Irpef sino alla soglia di 10 mila euro per tutti i contribuenti». Nella stessa seduta l'Aula Giulio Cesare ha approvato anche la delibera sull'Imu, l'Imposta Municipale Unica, con il presidente della commissione Bilancio Alfredo Ferrari (Pd) che ha spiegato: «Non ci sono stati aumenti».



Ma non sono mancate le critiche da parte dell'opposizione, in primis da Alfio Marchini che parlando in radio ha affermato: «Approvare e discutere il bilancio di previsione 2014 prima di aver avuto il via libera dal vero Commissario di Palazzo Chigi sul piano triennale di rientro, è un esercizio virtuale su tutto tranne che su un punto: la certezza che, al al rientro delle ferie, i romani troveranno più tasse, meno servizi e nuova disoccupazione. A novembre, quando questi tagli diventeranno operativi, i romani scenderanno in piazza ancora una volta traditi dalle false promesse elettorali». Parole dure che non nascondono il suo modo nuovo di far politica: senza filtri e senza favoritismi di sorta.



Ieri, durante la discussione della manovra 2014, è arrivata tra gli scranni dell'Aula anche il neo-assessore alla Cultura Giovanna Marinelli a cui il presidente Mirko Coratti ha dato il benvenuto a nome di tutto il consiglio. Sotto Palazzo Senatorio invece è andata in scena la protesta dei lavoratori di Roma Tpl, la società che gestisce le linee bus nella periferia della Capitale: «Se qualcuno verra' licenziato - hanno avvertito - non garantiremo il servizio».



L'assemblea capitolina è stata sospesa nel tardo pomeriggio dopo che il numero legale è caduto durante la discussione sulla delibera propedeutica al bilancio sulla Tari. Ma la maratona per l'approvazione della manovra 2014 non è affatto finita: si riperende oggi in seconda convocazione.
Ultimo aggiornamento: Martedì 22 Luglio 2014, 11:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA