Roberto Alessi, la denuncia: «Mi hanno hackerato Instagram, chiedendomi dei soldi»

«Io uso Instagram soprattutto per il lavoro e purtroppo il mio profilo Instagram è stato hackerato»

Roberto Alessi, la denuncia: «Mi hanno hackerato Instagram, chiedendomi dei soldi»

Disavventura per Roberto Alessi. Il direttore di Novella 2000, ha comunicato che il suo profilo Instagram è stato hackerato. Ma cosa è successo? Qualcuno, non si sa bene come, è riuscito ad introdursi illecitamente sul profilo social del giornalista, cambiandone la password, e impossessandosene.

Leggi anche > Tommaso Zorzi cita Stefano De Martino e rivela: «Torno dallo psicologo, ne ho bisogno»

«Ho un messaggio importante per chi mi segue su Instagram» la premessa in un video diffuso in queste ore dal giornalista. «Io uso Instagram soprattutto per il lavoro e purtroppo il mio profilo Instagram è stato hackerato e ora non sono più proprietario, non ho ne password ne account, del mio profilo». 

Roberto Alessi ha voluto diffondere questo messaggio con la speranza che arrivi a fan e conoscenti, evitando che gli stessi possano essere a loro volta presi di mira dagli hacker: «Perchè dico questo, ci sono persone che mi scrivono anche su questione delicate su Instagram e non vorrei che queste persone, che per altro mi hanno già chiesto dei soldi inviandomi un WhatsApp con un numero nigeriano, approfittassero dei miei contatti per in qualche modo arrivare a questi miei amici o a queste persone».

E, poi, l'ammonimento: «Quindi non usate, fino a che io non faccia un altro comunicato, il mio account Instagram e se avete bisogno di me sapete come trovarmi». 

Attraverso il verbale di querela presentato da Roberto Alessi a carico di ignoti, si apprende che il numero denunciato dallo stesso giornalista è lo 002348161526795. Questa mattina, alle ore 8:32, lo stesso numero ha mandato un messaggio WhatsApp al giornalista nel tentativo di estorcere del denaro allo stesso. Il numero è già stato bloccato da Roberto Alessi, senza ovviamente «dare seguito alla richiesta», così come si legge nel verbale. Inoltre Alessi si è accorto che anche il suo profilo Facebook era stato «rubato», ma a differenza di Instagram «la foto profilo – ha specificato – era stata sostituita con la foto di un ragazzo di colore». 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 10 Giugno 2022, 22:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA