Enzo, 8 mesi, è la persona più giovane al mondo ad aver ricevuto doppia dose di Pfizer: «Nessun effetto collaterale»

Vaccino Pfizer, Vincenzo Mincolla a 8 mesi è il più giovane al mondo ad aver ricevuto la doppia dose

Il più giovane vaccinato al mondo con doppia dose di Pfizer è un bambino di soli 8 mesi. Si chiama Vincenzo Mincolla e seppure le sue origini italiane siano palesi nel nome che i genitori Mike e Marissa hanno scelto per lui, vive a Baldwinsville, New York. Il piccolo ha ricevuto la seconda dose di vaccino lo scorso mercoledì presso la Upstate Medical University, dove è in corso una sperimentazione clinica sulla somministrazione del siero tra i sei mesi e i due anni di età a cui prendono parte 16 bambini. Upstate è solo uno dei quattro siti negli Stati Uniti, gli unici al mondo, che testano il vaccino Pfizer nei bambini sotto i 5 anni. Finora il governo federale ha approvato il vaccino solo per bambini di 12 anni.

 

Enzo, che ha ricevuto la sua prima iniezione tre settimane fa quando aveva 7 mesi ed è per questo il più giovane vaccinato al mondo. Entrambi i suoi genitori sono medici, e come riporta Syracuse.com il padre, medico di famigia, ha dichiarato: «Riteniamo che sia importante porre fine a questa pandemia, e il modo più rapido e sicuro è quello di vaccinarci per uscirne». Non hanno avuto remore a far vaccinare il loro bambino,  che dopo la doppia dose ha dormito e mangiato bene, non era irritabile e non ha avuto effetti collaterali.

 

Mincolla ha detto di incontrare spesso pazienti che sono riluttanti a farsi vaccinare contro il Covid-19. «Dico loro, 'Mi sento così a mio agio con questo vaccino che l'ho dato a mio figlio di 7 mesi'», ha spiegato. «È sicuro, efficace e funziona».


Ultimo aggiornamento: Lunedì 17 Maggio 2021, 09:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA