Si tuffa nel fiume per salvare la sua migliore amica, 14enne muore trascinato dalla corrente

Il giovane è riuscito a portare a riva la ragazza ma è stato poi trascinato sul fondo del fiume dalla corrente

Si tuffa nel fiume per salvare la sua migliore amica, 14enne muore trascinato dalla corrente

Nota la sua migliore amica in difficoltà in acqua e si tuffa per salvarla ma muore. Logan Folger, 14enne di Chesterfield, ha agito da eroe secondo le autorità che hanno chiuso le indagini sul suo decesso in questi giorni. Il ragazzo è morto lo scorso 18 agosto nel tentativo di salvare la sua amica più cara, la ragazza è riuscita a sopravvivere ma l'adolescente non ce l'ha fatta.

Leggi anche > Ucciso a 5 anni dal fratellastro di 14: «Mi piace dare i pugni ai bambini»

Logan era seduto vicino al fiume Rother quando si è accorto che un’amica era in difficoltà in acqua. La ragazzina stava pagaiando quando è caduta. Il 14enne si è gettato nel fiume vestito e ha provato ad aiutarla senza pensare alle conseguenze. Il ragazzo aveva avvertito gli amici di non entrare in acqua, era consapevole della pericolosità del fiume pur sapendo nuotare molto bene.

Quando ha visto la sua amica in difficoltà ha subito provato a fare qualcosa, ma le sue abili doti di nuotatore non sono bastate in un salvataggio così difficile. Logan è riuscito a portare la ragazza a riva ma subito dopo è stato trasportato dalla corrente, forse, complice la stanchezza, non è riuscito a tornare sulla terraferma. «In quel punto c'è una corrente sotterranea e ci sono molti vortici», hanno spiegato gli inquirenti, aggiungendo: «Logan è stato trascinato sott'acqua ed è andato in arresto cardiaco». I soccorritori lo hanno trovato ancora vivo ma purtroppo l'assenza di ossigeno prolungata ha causato danni irreversibili al suo cervello.


Ultimo aggiornamento: Sabato 2 Luglio 2022, 17:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA