Mamma lascia la figlia di 5 settimane al suo spacciatore come garanzia: «Non avevo soldi, ho dovuto farlo»
di Alessia Strinati

Mamma lascia la figlia di 5 settimane al suo spacciatore come garanzia: «Non avevo soldi, ho dovuto farlo»

Consegna nelle mani di uno sconosciuto la figlia di poche settimane come garanzia per una partita di droga. Amy Colyer, 26 anni, delle cascate di Wichita in Texas, ha lasciato all'uomo a cui doveva del denaro la figlia di appena 5 settimane come garanzia per evitare ripercussioni più gravi.

Leggi anche > Bimba beve l'acqua alla metanfetamina della mamma: morta a 5 anni



La donna, tossicodipendente, doveva del denaro al suo spacciatore, ma non lo aveva, così gli ha lasciato la figlia in attesa che lei trovasse la cifra stabilita. A lanciare l'allarme è stata la compagna dell'uomo, come riporta il Sun, che vedendo la bimba in casa si è insospettita. I fatti risalgono al 2017 ma solo in questi giorni è arrivata la sentenza definitiva. Subito dopo la chiamata scattarono le indagini. La bambina è stata affidata ai servizi sociali e la madre arrestata.

La 26enne, alla quale in passato erano stati tolti altri figli, ha spiegato di essere stata minacciata, ha detto che l'hanno obbligata a dare in ostaggio la figlia in attesa del denaro. La donna, che è stata comunque arrestata con l'accusa di abbandono di minore. Subito dopo lo svolgimento dei fatti fu condannata a cinque anni di libertà vigilata, ma recentemente ha infranto l'ordine cercando di derubare un uomo, così ora dovrà scontare 9 mesi in carcere.
Ultimo aggiornamento: Lunedì 24 Febbraio 2020, 17:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA