I figli perderanno la vista, genitori organizzano viaggio intorno al mondo: «Avranno i ricordi più belli della loro vita»

Quando ai figli è stata diagnosticata una malattia visiva degenerativa i genitori non ci hanno pensato su due volte e sono partiti

I figli perderanno la vista, genitori organizzano viaggio intorno al mondo

«I vostri figli perderanno la vista: riempiteli di ricordi». Una frase che avrebbe messo in ginocchio tutti i genitori, ma non Edith Lemay e Sebastien Pelletier che hanno deciso di regalare «i ricordi più belli della loro vita» ai figli organizzando con loro un viaggio intorno al mondo.

Viaggiano intorno al mondo con i figli prima che perdano la vista: l'incredibile storia 

Tutto è cominciato qualche anno fa, quando Edith e Sebastien notano che la maggiore dei quattro figli della coppia, Mia, all'epoca 3 anni, aveva cominciato a manifestare per la prima volta alcuni problemi di vista. Dopo averla portata da vari dottori, senza mai ottenere un esito chiaro, la piccola viene portata da uno specialista del settore, il quale fornisce il verdetto peggiore «Mia ha una retinite pigmentosa», una rara condizione genetica che causa una perdita o un calo drastico della vista nel tempo.

Nel frattempo la coppia ha avuto altri due figli, Colin, che oggi di anni ne ha sette anni, e Laurent, che ora ne ha cinque, entrambi incredibilmente affetti dalla stessa rara patologia della sorella. I figli vittime di un male incurabile e nulla che i genitori possano fare. «Non sappiamo quanto accadrà velocemente, ma ci aspettiamo che diventino completamente ciechi entro la mezza età», dice mamma Edith alla Cnn.

Metabolizzata in qualche modo la terribile notizia, la coppia ha voluto concentrare i propri sforzi per fare qualcosa di indimenticabile per i figli. Durante le prime visite di Mia, lo specialista consigliò di riempirla di "ricordi visivi" in modo che una volta persa la vista avrebbe avuto migliaia di immagini a guidarla, così entrambi i genitori, memori del consiglio, prendono una decisione incredibile. «Ho pensato: non mostrerò loro un elefante in un libro, ma li porterò a vedere un elefante vero», spiega la mamma, che aggiunge «riempirò la loro memoria con i ricordi più belli della loro vita». Quindi la scelta dei genitori: si parte per un viaggio intorno al mondo. La famiglia doveva originariamente partire nel luglio 2020, ma il Covid aveva fermato tutto. Il viaggio è cominciato qualche mese fa, e fino a oggi la famiglia, che documenta il loro viaggio su facebook e instagram è stata in Cina, Russia e Mongolia. 

 


Ultimo aggiornamento: Martedì 13 Settembre 2022, 22:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA