Coronavirus, nuovo focolaio a Melbourne nato dallo scambio di un accendino

Coronavirus, nuovo focolaio a Melbourne nato dallo scambio di un accendino

Un focolaio di covid scoppiato a causa di un accendino. È successo a Melbourne dove dopo diversi giorni sono tornati dei contagi tra la popolazione riaccendendo la preoccupazione sul virus che sta mettendo a dura prova tutto il mondo da diversi mesi.

Leggi anche > Coronavirus, in Cina 17 casi nelle ultime 24 ore. Negli Usa i morti superano quota 125 mila

Pare che ad innescare il contagio sia stato lo scambio di un accendione tra gli impiegati di un albergo. Nel paese si continuano a rispettare le misure di sicurezza, di distanziamento sociale e di igienizzazione degli ambienti comuni, così sembra che i dipendenti dell'hotel, pur rispettando tutte le norme abbiano abbassato la guardia scambiandosi un accendino durante una pausa.

A spiegare cosa è accaduto è stato il premier dello Stato di Victoria, Daniel Andrews, in una conferenza stampa, che ha anche aggiunto che dopo l'orario di lavoro i due dipendenti sono stati in auto insieme, favorendo ulteriormente il contagio
Ultimo aggiornamento: Domenica 28 Giugno 2020, 15:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA