Cannibale condannato a 15 anni di carcere: ha ucciso la madre e mangiato il corpo conservato in freezer

Cannibale condannato a 15 anni di carcere: ha ucciso la madre e mangiato il corpo conservato in freezer

Uccide la madre, la fa a pezzi e mangia il cadavere per settimane. Alberto Sanchez Gomez, un 28enne spagnolo, è stato condannato a 15 anni di carcere per l'omicidio della madre. Il giovane avrebbe ucciso la donna al culmine di una lite in casa ma dopo averla strangolata l'ha fatta in pezzi conservando il corpo nel congelatore e mangiandone diverse parti per settimane.

 

Leggi anche > Picchia la compagna incinta, un gruppo di adolescenti lo picchia a morte per difenderla

 

I fatti risalgono al periodo fra il 21 gennaio e il 21 febbraio 2019, nell’arco di un mese nessuno si era accorto della sparizione della donna che viveva col figlio nel quartiere di Ventas, a Madrid. A lanciare la segnalazione sono stati alcuni vicini che hanno notato nei sacchi della spazzatura dei resti di un corpo umano. Le indagini hanno mostrato resti del corpo della donna nel congelatore e per il 28enne sono scattate le manette.

 

Nel corso del processo il cannibale ha ammesso le sue colpe, spiegando di aver prima strangolato la donna e di aver poi portato il corpo in una stanza per farlo in varie parti che ha mangiato nel corso dei mesi. Alcune parti sono state mangiate da lui stesso, altre invece le avrebbe date al cane. Per il giovane è stata chiesta l'infermità mentale, ma le perizie hanno dimostrato che in realtà era in pieno possesso delle sue facoltà mentali quando ha compiuto il delitto. 


Ultimo aggiornamento: Domenica 20 Giugno 2021, 12:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA