Il beluga intrappolato nella Senna è morto: inutili le operazioni di soccorso

Video

Il beluga, estratto dalla Senna in una operazione di salvataggio durata tutta la notte, è morto durante il trasporto verso Ouistreham, nel Calvados, in Francia. Lo ha reso noto la Prefettura del dipartimento.

Il beluga, scoperto più di una settimana fa nella Senna, è stato stato sottoposto a eutanasia durante il trasferimento da una chiusa dell'Eure al porto di Ouistreham, dove doveva rimanere qualche giorno per essere curato. «Nonostante un'operazione di salvataggio senza precedenti per il beluga, siamo tristi di annunciare la morte del cetaceo», ha annunciato la prefettura su Twitter. L'animale era malato e non riusciva a nutrirsi.   

Vercelli, trovati cadaveri di cane chiusi in sacchi della spazzatura: identificato l'uomo dell'orrore

L'esemplare di beluga era stato prelevato dalle acque del fiume francese e ci sono volute circa 6 ore per sollevare l'animale, che pesa 800 chilogrammi, con una rete agganciata a una gru. Come riporta l'Afp il cetaceo era stato collocato su una chiatta per consentire a una squadra composta da una dozzina di veterinari di prestargli le prime cure. Il beluga, una specie protetta che di solito si trova nelle fredde acque artiche, era poi stato messo in un camion refrigerato e trasportato verso la costa. Il balenottero di quattro metri era stata avvistata più di una settimana fa in direzione di Parigi e si era poi arenato a circa 130 chilometri nell'entroterra della Manica, a Saint-Pierre-La-Garenne, in Normandia.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 12 Agosto 2022, 12:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA