Covid in Austria, due regioni annunciano il lockdown. «Anche per i vaccinati». Colpa degli ospedali al collasso

Covid in Austria, due regioni annunciano il lockdown. «Anche per i vaccinati». Colpa degli ospedali al collasso

Il lockdown interesserà tutti i cittadini, compresi i vaccinati: "Non abbiamo altra scelta"

In Austria l'emergenza Covid si fa sempre più drammatica. I contagi continuano ad aumentare e gli ospedali, in diverse zone, sono al collasso. Per questo le due Regioni messe peggio, l'Alta Austria e il Salisburgo, hanno annunciato il lockdown totale, che interesserà, a differenza del resto del Paese, anche i vaccinati.

 

Leggi anche > Gimbe: boom di contagi e ricoveri. Sileri: «Lockdown per i no-vax». Altri 1.600 casi in Veneto

 

Il lockdown nelle due Regioni austriache scatterà lunedì prossimo. L'incidenza settimanale su 100 mila abitanti nel Salisburghese oggi è di 1672 casi e in Alta Austria di 1557. «Non abbiamo più grandi margini di manovra», ha detto il governatore dell'Alta Austria Thomas Stelzer. Il lockdown - ha detto - durerà «alcune settimane» e si è reso necessario per permettere la operatività degli ospedali. A questo punto non è più escluso neanche un lockdown generale nazionale, con un'incidenza di 971.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 18 Novembre 2021, 18:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA