«Vacca e scrofa», docente universitario insulta Giorgia Meloni. Interviene anche Mattarella

«Vacca e scrofa», docente universitario insulta Giorgia Meloni. Interviene anche Mattarella

É arrivata anche la telefonata di solidarietà del presidente della Repubblica «c'è un limite invalicabile tra critica e violenza». Quelle offese alla leader di Fdi Giorgia Meloni hanno indignato Mattarella e suscitato una rivolta sui social e nel mondo politico. «Vacca», «scrofa», «pesciarola», «ortolana», così si è rivolto alla Meloni il docente di Storia all'università di Siena, Giovanni Gozzini, intervenendo ai microfoni dell'emittente fiorentina Controradio per commentare il discorso alla Camera della leader di Fdi. Il prof si è poi scusato ma le sue parole erano già diventate un caso. 

«'Vacca' e 'scrofa': siamo increduli che nel 2021 ci si possa esprimere ancora così pubblicamente. Ancora di più che a farlo sia un professore, Giovanni Gozzini, che intervenendo all'emittente Controradio ha insultato e denigrato pesantemente la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni. Chiediamo che l'Università di Siena sospenda il professor Gozzini», ha detto il deputato di Fdi Giovanni Donzelli.

 

 

 

 

«Condanno con decisione le offese sgradevoli rivolte dal professor Gozzini all'on.Giorgia Meloni», ha commentato il rettore dell'Università di Siena Francesco Frati. Sulla possibilità che possano essere presi provvedimenti il rettore ha aggiunto: «Ci sono organi competenti che valuteranno». Si occuperà del caso anche la ministra dell'università Messa. 

In un tweet, il portavoce del presidente della Repubblica, Giovanni Grasso, dal suo account personale e rilanciando le parole di Meloni, sottolinea: «Gli auguri di morte a Liliana Segre che si vaccina. Ora questo qui contro l'on. Meloni. Contro le donne è sempre più facile... Non sarebbe ora di smetterla?». Dalla presidente del Senato Casellati a quello della Camera Fico, da tutti gli esponenti politici arrivano messaggi di solidarietà alla Meloni e indignazione per l'ennesimo attacco sessista.

«Per il fatto di aver usato delle parole sbagliate durante la trasmissione sono a porgere le mie scuse a tutti quanti, a Giorgia Meloni per prima e a tutte le persone che si sono sentite offese», così in una nota Giovanni Gozzini. «Presento le mie scuse per il linguaggio usato durante la trasmissione. Non è mio costume, né come ospite storico della trasmissione di Controradio né in altra sede promuovere un linguaggio che non sia più che rispettoso nei confronti di tutti». Ma l'indignazione social non si ferma, e che quelle parole siano state pronunciate da un docente universitario rende le offese ancora più intollerabili. 

 

 

 

 


Ultimo aggiornamento: Domenica 21 Febbraio 2021, 11:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA