Oche e papere uccise con la mazza da golf: fermati due adolescenti, ma non andranno a processo

Strage nella fattoria, oche e papere uccise con la mazza da golf: fermati due adolescenti, ma non andranno a processo

Sono entrati in una fattoria, attraversando un piccolo torrente, e hanno iniziato a fare una strage di oche e papere, a colpi di mazza da golf. I responsabili dell'accaduto sono due adolescenti, identificati dopo qualche giorno, che però non subiranno conseguenze penali per le loro azioni.

Leggi anche > A processo per possesso di marijuana, ventenne si accende uno spinello in tribunale e finisce subito in carcere

Sono assolutamente agghiaccianti le foto e i video diffusi da Brogan Gaughran, 29enne di Tredegar, in Galles. La donna è figlia del proprietario della fattoria e ha subito pubblicato su Facebook la testimonianza di una clamorosa e gratuita violenza sugli animali. «Erano due adolescenti, entrati di nascosto ed entrambi vestiti di nero. Hanno iniziato a colpire oche e papere, per poi fuggire» - racconta la 29enne - «Mio padre è riuscito a vedere uno di loro in faccia, ma ha 68 anni e non è riuscito a inseguirli».
 
 


Nella loro folle scorribanda, i due adolescenti hanno ucciso dieci animali tra papere e oche, mentre altre due, gravemente ferite, sono state abbattute in seguito. Lo riporta Wales Online. «Siamo assolutamente sotto choc: mio padre fa l'allevatore da decenni e ha cresciuto quelle papere sin dalla nascita, per lui sono come membri della famiglia», spiega Brogan Gaughran. Del caso si è occupata anche la RSPCA, l'ente britannico di protezione animali. I due adolescenti, immortalati anche da una telecamera di sicurezza installata in strada, avrebbero anche immortalato le loro azioni, pubblicandole su Snapchat.

Proprio la diffusione dei filmati sui social avrebbero tradito i due adolescenti, identificati dopo qualche giorno dalla polizia: si tratta di due ragazzi di 15 e 16 anni, che militano in una squadra locale di rugby. I due, fermati dalla polizia, hanno ammesso le proprie responsabilità ma quasi sicuramente eviteranno processi penali a loro carico. Come spiegato anche da Brogan Gaughran, infatti, i due sono minorenni ed incensurati, quindi potrebbero cavarsela con una condanna a svolgere lavori socialmente utili. La RSPCA, che sta assistendo la famiglia Gaughran nel caso, ha annunciato di voler chiedere, a carico dei due adolescenti, un divieto di possedere animali.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 30 Gennaio 2020, 17:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA