Debora Massari e il dolce per l'Amazzonia: «Bisogna contribuire alla salvaguardia del pianeta»

Debora Massari e il dolce per l'Amazzonia: «Bisogna contribuire alla salvaguardia del pianeta»

L’Amazzonia in fiamme. E anche Debora Massari, figlia del pasticcere più famoso d’Italia, cerca di far sentire la sua voce. Facendolo nel modo più dolce possibile. Con una creazione di pasticceria che sta girando per il web e non in vendita dove il contrasto di colori rende perfettamente l’idea dell’impatto ambientale e umano della catastrofe che si sta svolgendo in questi giorni nella foresta pluviale più grande del mondo.



«Nella convinzione che ciascuno di noi - scrive Debora sui canali social, 44 anni, una laurea in Scienze e tecnologie alimentari, e da 20 a fianco del padre nella codifica e nella standardizzazione dei prodotti del brand Iginio Massari, e con lui spesso in tv - nell’alveo stretto della propria competenza professionale e umana sensibilità, debba contribuire alla salvaguardia del pianeta, favorendo le doverose attenzioni, affinché non si dimentichi cosa siamo e dove cresciamo, ho così inteso esprimermi. Il mio dolce (mousse al pistacchio, mousse al cioccolato, Pan di Spagna, bacio di dama meringato alla vaniglia e al ciccolato, bagna all’arancia e al ciccolato) non in vendita, è la personale espressione del timore, del dato di realtà che si sublima in creazione opinabile: tuttavia, è solo un invito all’impegno e alla presa di consapevolezza più diffusa».  
Mercoledì 28 Agosto 2019, 17:14
© RIPRODUZIONE RISERVATA