Lo chef Ciccio Sultano fa il bis, dal Duomo di Ragusa al Ritz Carlton di Vienna
di Rita Vecchio

Lo chef Ciccio Sultano fa il bis, dal Duomo di Ragusa al Ritz Carlton di Vienna

Ciccio Sultano sbarca a Vienna. Sarà il bistellato chef siciliano del ristorante Duomo di Ragusa Ibla a firmare i piatti del The Ritz Carlton, lo storico albergo austriaco. Aprirà i battenti il prossimo dicembre e avrà le fattezze di un Bar con cucina che si chiamerà Pastamara, nome che in siciliano sta per cioccolato: «questa spezia per me - spiega Sultano - simboleggia il viaggio dal Nuovo al Vecchio Mondo, da Ragusa a Vienna, dal Mediterraneo alla Mitteleuropa. Proprio come il cioccolato che è l’alimento che più viaggia per il pianeta». Non a caso, simbolo di Pastamara sarà proprio la fava di cacao trasformata simbolicamente in macchina volante. 

Leggi anche >Ciccio Sultano: «La mia cucina è come una jam session»

«Il locale è stato disegnato da Tarruella Trenchs Studio come uno spazio conviviale - scrive lo chef sul suo canale Instagram - un ambiente urbano contemporaneo, accogliente, in cui rilassarsi, degustare, star bene. Cucineremo siciliano per il singolo cliente o per più commensali, alla maniera antica, con più piatti al centro della tavola». Pastamara, lungo il famoso Ring boulevard, vicino al Teatro dell'Opera dello Staatsoper, «sarà come una piazza, aperta sul mondo e al tempo stesso riservata, dove la qualità assoluta del cibo e delle preparazioni mettono in gioco la semplicità, tra cucina educata e cucina gourmet, in un contesto elegantemente informale». 
Lunedì 20 Agosto 2018 - Ultimo aggiornamento: 20:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME