«Non voglio vivere più, la faccio finita»: video choc su Facebook, poi si butta dal viadotto a 19 anni

Ragazzo 19enne muore lanciandosi dal viadotto dell'A14 in Abruzzo. Su fb il video choc: «Non voglio vivere più»

Un ragazzo di 19 anni è stato trovato morto dopo essere precipitato da un ponte di Tortoreto, in Abruzzo, alto 110 metri. Per il ragazzo non c’è stato scampo. La tragedia si è consumata poco dopo l’ora di pranzo sul ponte del Salinello. Il ragazzo era residente a Roseto degli Abruzzi e oggi in auto si è diretto a Tortoreto, che dista 15 chilometri, per mettere fine alla sua vita. Almeno questo si desume da un video choc postato sul suo profilo Facebook. Video in cui annuncia l'intenzione di volerla fare finita e, nei lunghissimi 26 minuti di registrazione, racconta il suo malessere.

Suicidi a Narni, Daniele chiede interventi alla Provincia sui ponti oggetto di tragici gesti

Il viadotto del Salinello, lungo l'autostrada A14, è un ponte tragicamente noto come il "ponte dei suicidi". Secondo quanto scoperto dalla polizia stradale di Teramo, il giovane poco prima di lanciarsi nel vuoto, dopo aver parcheggiato la sua auto lungo la carreggiata, ha postato sul suo profilo social il video in cui annunciava il suicidio, indicando il giorno e il posto. I soccorsi sono stati allertati dagli automobilisti che hanno visto il giovane scavalcare le barriere di protezione anti suicidio alte due metri e lanciarsi nel vuoto. Sul poso il personale del 118 e i vigili del fuoco. Sul caso ha aperto un fascicolo il pm Laura Colica. Il corpo del ragazzo è stato trasferito all'obitorio dell'ospedale di Giulianova per l'autopsia.

Nel video il ragazzo rivela una profonda crisi esistenziale, ma non cita fatti specifici che lo abbiano spinto a togliersi la vita. Racconta del tirocinio che sta svolgendo e della sua vita di ragazzo con gli amici. Per tutti la morte del giovane è stato uno choc, nessuno aveva percepito un disagio così grande. 
Ultimo aggiornamento: Lunedì 18 Novembre 2019, 22:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA