Milano, tassista abusivo stupra 20enne. Procuratore: "Raccontare perché non accada più"

"Quello che mi preme sottolineare è l'importanza di raccontare quanto accaduto a una ragazza per evitare che capiti ancora". Così il procuratore aggiunto di Milano, Maria Letizia Mannella, in conferenza stampa commenta il caso di una giovane 20enne stuprata da un tassista abusivo. "La giovane aveva trascorso la serata nella discoteca di Milano Old Fashion e all'uscita è stata avvicinata dall'uomo, un italiano 60enne di origine egiziana, che con la scusa di un passaggio l'ha portata in un luogo appartato dove ha abusato di lei fino all'alba, approfittando del suo stato di incoscienza dovuto all'abuso di alcolici", spiega il capitano della compagnia Carabinieri Duomo, Renato Puglisi.