Formula 1, le pagelle del Gran Premio di Francia: Verstappen batte le Mercedes e consolida il primato in classifica. Notte fonda per la Ferrari
di Piergiorgio Bruni

Formula 1, le pagelle del Gran Premio di Francia: Verstappen batte le Mercedes e consolida il primato in classifica. Notte fonda per la Ferrari

Queste le pagelle del Gran Premio di Francia, settima prova del Mondiale 2021 di Formula 1. Sul tracciato intitolato al magnate Paul Ricard, vince Max Verstappen con la Red Bull dopo un'entusiasmante rincorsa alle Mercedes. Dietro l'olandese si piazzano il 7 volte iridato Lewis Hamilton e Sergio Perez.

 

VERSTAPPEN – voto 7.5: Sfortunato a Baku, colpevole in Francia. Sbaglia in partenza, perde il controllo della vettura, si fa infilare da Hamilton e passa buona parte della gara a rincorrere. Viene salvato solamente dal suicidio del box Mercedes e dalla sua proverbiale tigna (di classe). SFRENATO

 

HAMILTON – voto 7: Alla prima curva si lustra gli occhi sfruttando il lungo di Verstappen e, fino al pit stop, controlla senza grossi problemi i competitor. Poi, richiamato coattamente dal box, è costretto a subire il controsorpasso del rivale sulla Red Bull e a iniziare un'altra gara. Di rincorsa, lamentele e, infine, dolorose illusioni. VITTIMA

 

PEREZ – voto 6.5: Dopo la magnifica e fortunata vittoria in Azerbaigian ritrova il podio. A Baku è stato il carattere a premiarlo, stavolta la pazienza e la mollezza di Bottas. Si sta dimostrando un'ottima seconda guida: perfetta per sostenere Verstappen e utilissima per i punti della classifica Costruttori. FUNZIONALE

 

ALONSO – voto 6: Il ritorno in Formula 1 del campione spagnolo è un ottovolante. La macchina non gli regala certezze, specialmente su alcuni circuiti in cui le gomme non tengono, tuttavia da lui ci si aspetta sempre un colpo d'ala. L'ottava posizione vale come un podio. TOSTISSIMO

 

VETTEL – voto 5.5: Correre senza l'obbligo affannoso del successo gli sta restituendo serenità. Quel fattore dominante per conquistare qualsivoglia successo. Tutto molto bello, ma non basta per tornare alle performance che l'hanno portato sul monte Olimpo. INCEPPATO

 

SAINZ JR. – voto 5: Il meno peggio nell'opaco weekend della Ferrari. Continua silenziosamente e con le idee chiarissime il suo corso d'apprendistato a Maranello: il cavallino non è ancora domato, ma ora entrambi si conoscono e rispettano. C'è tanta strada da fare, soprattutto il prossimo anno. LEALE

 

LECLERC – voto 4.5: I recenti exploit in qualifica, purtroppo, non fanno scopa con le prestazioni in gara. Il weekend della Rossa è un mix perfetto di sudore, lacrime e stress. Ma la Francia, si sa, non è mai stata una terra particolarmente amica e favorevole ai colori italiani. FIACCO

 

SCHUMACHER – voto 4: Errori e orrori in pista, inevitabilmente, fanno parte del percorso di crescita. E, spesso, diventano vitali per i futuri successi di un pilota. Disputa qualifiche molto buone, ma la gara è da bocciare. Il piccolo Kaiser ha ancora tanta strada da fare: con intelligenza e senza alcuna fretta. ASPRO

 

 

 

 


Ultimo aggiornamento: Domenica 20 Giugno 2021, 20:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA