Napoli, crisi nera: solo 0-0 col Genoa. Fischi del San Paolo

Napoli, crisi nera: solo 0-0 col Genoa. Fischi del San Paolo

Pioggia di fischi sul Napoli, che non va oltre lo zero a zero col Genoa concludendo mestamente una settimana di veleni e polemiche. Insigne, Mertens e soci non riescono a riconquistare Fuorigrotta: sono cinque, tra campionato e coppa, le partite senza vittorie. Muove la classifica, invece, il Genoa dopo la brutta prova contro l'Udinese. Nel Napoli si rivedono Ospina in porta e Hysaj sull'out difensivo di sinistra. A destra c'è Di Lorenzo, con Maksimovic e Koulibaly coppia centrale. Poche sorprese a centrocampo, dove Fabian e Zielinski agiscono in mezzo e Callejon e Insigne ai lati, il duo d'attacco è formato da Mertens e Lozano: problemi nella rifinitura per Milik, neppure convocato. Motta non rinuncia al tridente in attacco con Pandev, Pinamonti e Agudelo supportati a centrocampo da Cassata, Schone e Lerager: l'olandese si abbassa spesso per impostare tra i due centrali di difesa, Romero e Zapata. Gli azzurri provano a partire all'assalto e dopo un minuto trovano anche il gol con Insigne, che spara in porta dopo un batti e ribatti in area: l'arbitro annulla per evidente fuorigioco di Lozano sull'assist di Mertens.

La squadra di Ancelotti ci mette tanta generosità, difetta però di lucidità al momento decisivo. Al 13' Lozano corregge a lato una staffilata di Mertens, mentre poco dopo Zielinski dalla lunga distanza esalta col sinistro i riflessi di Radu. Ancora Lozano manca di tempismo al 24': sull'invito di Mertens, in area piccola, il messicano prova a portarsi il pallone sul destro e l'azione sfuma. Il Genoa comunque non sta a guardare. Tutt'altro che rinunciataria la tattica dei rossoblu, che quando accelerano sulle corsie laterali evidenziano i problemi del Napoli: al 31' Pandev vanifica un invito di Agudelo sparando alto da buona posizione. Si va al riposo sullo 0-0 e dagli spalti del San Paolo piovono fischi. Ancora il macedone con un sinistro a giro spaventa Ospina in avvio di ripresa: fuori di poco. Ci prova anche Pinamonti, su cui salva Hysaj. Il Napoli comunque attacca, anche in modo confuso: Radu c'arriva sul destro dal limite di Mertens. Gli azzurri, però, s'espongono al contropiede avversario. Miracolosa la scivolata con cui Koulibaly respinge un tocco da due passi di Pinamonti, su assist di Agudelo. Entrano Llorente e Elmas nel Napoli al posto di Callejon e Insigne: asfissianti i fischi per il capitano. Lozano s'allarga a destra, Mertens a sinistra, mentre Elmas irrobustisce il centrocampo. Gli azzurri ci provano. Fabian esalta ancora Radu con un destro dal limite, il Genoa è schiacciato: Pandev (applauditissimo) lascia spazio al giovane Cleonise. Al 42' ancora Radu protagonista: con l'aiuto del palo, dice di no al colpo di testa di Elmas. Neppure i sei minuti di recupero bastano al Napoli per uscire dal tunnel: finisce 0-0, in un clima da contestazione serrata.

LEGGI LA CRONACA



LE FORMAZIONI UFFICIALI

NAPOLI (4-4-2): Ospina; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Hysaj; Callejon, Fabian, Zielinski, Insigne; Lozano, Mertens. All.: Ancelotti

GENOA (4-3-1-2): Radu; Ankersen, Zapata, Romero, Pajac; Schone, Larager, Agudelo; Cassata; Pandev, Pinamonti. All.: Thiago Motta

 
Sabato 9 Novembre 2019, 19:53



© RIPRODUZIONE RISERVATA