Maradona, Fernando Orsi e quei due gol subiti che sono entrati nella storia: «Un onore prendere gol da uno come lui»
di Enrico Sarzanini

Maradona, Fernando Orsi e quei due gol subiti che sono entrati nella storia: «Un onore prendere gol da uno come lui»

“Se ne va un pezzo della mia vita, Addio Maradona, forse finalmente lassù troverai la pace che meriti”. Questo il post su Facebook di Fernando Orsi, ex portiere della Lazio, che nel suo passato ha affrontato Diego Armando Maradona. «Per me è stato un grande onore, perché aver giocato contro uno fenomeno come lui ti lascia dei ricordi indelebili per tutta la vita, affrontare un giocatore come lui è un picco importante della carriera di qualsiasi giocatore di calcio».

 

 

Soprattutto se si tratta di un portiere: «Ho preso tanti gol nella mia vita  - ha raccontato Orsi a Leggo - ma averlo subito da lui è stato un onore, sono quei gol che non ho mai pensato fossero banali e ne sono fiero, perché parliamo di uno dei giocatori più forti della storia del calcio».

 

 

Il 24 febbraio 1985 Orsi provò sulla sua pelle la classe di Maradona che fu autentico protagonista di quel 4-0 con cui il Napoli sconfisse la Lazio al San Paolo prima con un pallonetto poi segnando direttamente da calcio d'angolo: «Sono due gol rimasti nella storia. La termine della partita non mi disse nulla ma io dico sempre che se mi avessero dato un centesimo per ogni volta che quei gol sono passati in televisione io oggi sarei milionario».


Ultimo aggiornamento: Giovedì 26 Novembre 2020, 15:22

© RIPRODUZIONE RISERVATA