Mondiali 2018, gli inglesi chiedono un giorno festivo in caso di vittoria: 200mila firme per non andare al lavoro

Mondiali 2018, gli inglesi chiedono un giorno festivo in caso di vittoria: 200mila firme per non andare al lavoro

Se l'Inghilterra alzerà la Coppa del Mondo l'intero Paese potrebbe fermarsi per festa nazionale. Il Parlamento britannico, infatti, sta prendendo in considerazione l'ipotesi di concedere all'indomani della vittoria un giorno festivo, accontentando così i 200mila cittadini che hanno firmato la petizione per la nuova "bank holiday".

Ronaldo alla Juve, gli operai Fiat scioperano: «A lui i milioni, a noi i calci nei...»

La Nazionale dei Tre Leoni questa sera si gioca la finale con la Croazia e se dovesse vincere dovrà sconfiggere la Francia prima di accaparrarsi il titolo. Diventare campioni del mondo, per la seconda volta dal 1966, sarebbe come far tornare il trofeo a casa. Il calcio, in fondo, è nato in Inghilterra e gli inglesi avrebbero mille ragioni per festeggiare e assentarsi dal lavoro.


Superata la soglia minima di firme, la Camera dei Comuni dovrà discutere sulla possibilità di fare del lunedì successivo alla finale un giorno senza lavoro in tutta la Gran Bretagna.
«Abbiamo bisogno di questo per tutti quelli che sostengono l'Inghilterra, perché il giorno dopo non sarà piacevole andare a lavorare», ha scritto l'organizzatore della petizione Liam Betson.
 



E intanto supermercati e locali prevedono un incremento nell'acquisto di alcolici e generi di consumo per gustarsi le partite e la possibile vittoria. Ed è boom anche per il panciotto in stile allenatore. 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA