Champions, espulso CR7 dopo 29 minuti: il portoghese esce in lacrime dal campo. Allegri: «Ci vuole la Var»

Champions, espulso CR7 dopo 29 minuti: il portoghese esce in lacrime dal campo. Allegri: «Ci vuole la Var»

ROMA - Prima bianconera in Champions con rosso diretto per Cristiano Ronaldo: il portoghese è stato espulso al 29' del primo tempo della partita Valencia-Juve. L'arbitro tedesco Felix Brych, richiamato dal giudice di linea posizionato dietro la porta, ha deciso di estrarre il rosso a Cristiano Ronaldo, dopo un doppio contatto  con Murillo terminato con CR7 che mette la mano sulla testa dell'avversario a terra per invitarlo a non esagerare con le reazioni plateali. Il portoghese è uscito dal campo in lacrime. Una sanzione comunque eccessiva.
 
 

L'espulsione di Cristiano Ronaldo nello stadio Mestalla a Valencia è un episodio assolutamente inedito. Per il cinque volte Pallone d'Oro, che la Juve ha acquistato proprio per vincere il torneo, è la prima espulsione in Champions della carriera, nelle 154 apparizioni con il Manchester United, il Real Madrid e appunto la Juve.

«Non so cosa ha visto l'arbitro: era un contrasto di gioco, Cristiano si voleva liberare..e purtroppo l'arbitro ha visto male. Ma non dobbiamo cadere in queste situazioni». Così Leonardo Bonucci commenta, a Sky, la prima espulsione di Cristiano Ronaldo nella sua carriera in Champions. «È stata durissima giocare in 10 per un'ora, ma stasera abbiamo mostrato di essere davvero squadra», ha aggiunto il difensore, commentando la vittoria per 2-0 sul Valencia.

«Cosa dico dell'espulsione di Cristiano Ronaldo? Che in queste occasioni, la Var aiuterebbe..». Così Massimiliano Allegri commenta il rosso diretto all'attaccante portoghese, il primo mai subito in Champions. «Dispiace perchè ora lo perderemo per qualche partita, e invece con la Var - le parole del tecnico Juve a Sky - si sarebbe visto che non era da espulsione».

Ultimo aggiornamento: 23:42


© RIPRODUZIONE RISERVATA