Ibra ne fa due e affonda il Cagliari. Milan ristacca l'Inter

Ibra ne fa due e affonda il Cagliari. Milan ristacca l'Inter

Doppietta di Ibrahimovic, il Milan si riprende la vetta della classifica e si laurea campione d'inverno stendendo il Cagliari con un gol per tempo. Le reti del gigante di Malmoe al 7' del primo tempo e al 7' del secondo tempo. 
Rossoneri con Ibrahimovic fin dal primo minuto ma privi di diverse pedine alla Sardegna Arena, a cominciare da Hakan Calhanoglu e Theo Hernandez. Cagliari che puntava subito sul neo acquisto Alfred Duncan e un centrocampo con tre mediani con Radja Nainggolan in cabina di regia. Partita subito indirizzata nel verso giusto per i milanesi che dopo sette minuti hanno sbloccato il risultato grazie a un rigore molto contestato dal Cagliari: Ibrahimovic non si è fatto pregare per spiazzare Cragno e realizzare l'undicesimo gol in serie A. Rossoblù in partita ma incapaci di imbastire con cattiveria un'azione offensiva veramente pericolosa: ai sardi è mancato sempre l'ultimo passaggio. Nainggolan non al top della forma, Joao Pedro evanescente, Simeone generoso ma poco incisivo in area di rigore: il primo tempo si è concluso senza grossi patemi per Donnarumma.
Secondo tempo che si è aperto come il primo, con il Milan cinico che ha morso al momento giusto ancora con lo svedese scattato perfettamente sul filo del fuorigioco su lancio di Calabria. Rete inizialmente annullata al numero undici rossonero ma poi giustamente restituita dal Var. DI Francesco ha provato a giocarsi tutte le cartucce a disposizioni, con gli ingressi di Sottil in particolare e di Pavoletti e Cerri dopo l'espulsione del belga Saelemaekers. Il numero cinquantasei dei milanesi, in campo appena sei minuti a causa del doppio giallo, non è riuscito a rovinare la festa del Milan che torna in testa solitaria e si laurea campione d'inverno. Oltre alla doppietta di Ibrahimovic da sottolineare le prove di Kessié e Calabria, sempre più elementi chiave nello scacchiere rossonero. Per Di Francesco la quinta sconfitta consecutiva e l'ultimo posto che dista ormai solo due punti. 

LEGGI LA CRONACA

 


Ultimo aggiornamento: Martedì 19 Gennaio 2021, 08:30

© RIPRODUZIONE RISERVATA