Fulminacci, la nuova musica pop passa in Santeria
di Francesca Binfarè

Fulminacci, la nuova musica pop passa in Santeria

Esplosivo, come lui. Fulminacci è il nome d’arte che il cantautore romano Filippo Uttinacci si è scelto e che ben rappresenta il suo esordio, recente, sulla scena musicale. Il suo album d’esordio è “La vita veramente”, disco pop autobiografico, e da qui attingerà per il live di domani, giovedì, in Santeria a Milano.
Prima data del tour, sold out a Milano ( e poi Bologna e Roma): quali pensieri le ha scatenato?
«Non me lo aspettavo. Sta andando tutto bene ma la conversione in persone fisiche dei numeri dei social non sai quale sarà. Sono felice che un sacco gente abbia voglia di venire a sentire cantautori nuovi o che ha appena conosciuto».
Milano rappresenta qualcosa di particolare per lei?
«È importante, è la sede della mia etichetta discografica, le prime volte per me avvengono qui, nonostante io sia di Roma».
Quali prime volte?
«Mi riferisco a tutto quello che c’è dietro a un disco».
Che concerto vedremo?
«Spero si balli più che nei miei live passati. E che ci siano momenti emotivamente coinvolgenti. I brani più rappresentativi sono uno movimentato e uno romantico, entrambi nuovi, “Le ruote, i motori!” e “San Giovanni”, quest’ultima uscirà venerdì quindi la canterò in anteprima».
Ha scritto questa canzone perché le hanno rubato l’auto?
«La macchina me l’hanno rubata l’altro giorno, il brano era già registrato. Però ho trovato simbolico che sia accaduto nel quartiere di San Giovanni, a Roma. In auto passo un sacco di tempo e forse questa canzone mi è venuta in mente mentre guidavo».
Farà cover?
«Un paio di sorpresine, una cover e una cosa inedita... non dico altro».

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 4 Dicembre 2019, 06:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA