Scoperte le cellule che diventano 'Superman':
una svolta nella lotta a cancro e diabete?

Scoperte le cellule che diventano 'Superman':
una svolta nella lotta a cancro e diabete?

Come Clark Kent sembrano quasi anonime, ma in realtà sono cellule predestinate a 'trasformarsì in Superman al momento giusto, ossia nelle armi con cui il sistema immunitario combattere tumori, infezioni e soprattutto le malattie, come il diabete di tipo 1, nelle quali le difese immunitarie aggrediscono l'organismo cui appartengono (autoimmuni).

La scoperta, pubblicata sulla rivista dell'Accademia delle scienze degli Stati Uniti (Pnas), si deve al gruppo dell'Istituto californiano Scripps coordinato da Oktay Kirak. Le nuove cellule immunitarie sono quindi le progenitrici dei linfociti T, prodotte dalla ghiandola chiamata timo e specializzate nel riconoscere e distruggere aggressori, come batteri o virus.

Tra le cellule prodotte dal timo ci sono le T regolatorie (Treg), fondamentali nella lotta contro le malattie autoimmuni. «In questo caso i ricercatori hanno scoperto dei precursori, delle cellule 'predestinatè a specializzarsi e diventare cellule T regolatorie (Treg)», spiega Federica Sallusto, biologa dell'Istituto di ricerca in medicina di Bellinzona.

Un risultato cui i ricercatori sono arrivati lavorando sui topi modificati in modo da produrre esclusivamente le cellule Treg. «Si aspettavano di trovare solo cellule Treg naturali (nTreg), cioè già 'istruitè dal timo a lottare contro le malattie autoimmuni - rileva Sallusto - e invece hanno rilevato un secondo tipo di cellule in circolazione». In sostanza c'erano due tipi di cellule T, geneticamente identici. L'unica differenza era in gene, chiamato Foxp3: inattivo in un tipo e attivo nell'altro.

La cellule con il gene inattivo (chiamata pre-nTreg) ha un aspetto piuttosto 'anonimo' proprio come Clark Kent e a prima vista può essere scambiata per una normale cellula T, ma quando il gene viene attivato la cellula si trasforma in Superman, diventando una cellula nTreg. Adesso la sfida ora è sviluppare terapie capaci di spingere le inoffensive cellule Clark Kent nelle Superman del sistema immunitario.

Ultimo aggiornamento: Martedì 5 Aprile 2016, 22:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA