La Borgonzoni apre le porte del Ministero al cantante «menestrello della Lega»: entrerà nel suo staff

La Borgonzoni apre le porte del Ministero al cantante «menestrello della Lega»: Ivan Cardia entrerà nel suo staff

La leghista Lucia Borgonzoni qualche giorno fa è diventata sottosegretario alla Cultura. Una nomina che ha fatto discutere, considerando che la Borgonzoni, in una recente intervista, aveva confessato di non leggere un libro da tre anni. E nel suo staff, racconta il quotidiano Il Foglio, ha fortemente voluto quello che è stato soprannominato “il menestrello della Lega”.

 

Lui si chiama Ivan Cardia, ha 35 anni, è un cantante e negli ultimi tempi è diventato un simbolo della Lega. Memorabili, per i militanti leghisti, le sue esibizioni sul palco di Pontida, per i raduni nazionali del Carroccio: a lanciarlo era stato Alessandro Morelli, ora viceministro del Mit. «In Trentino si beve il vino dalla damigiana», recita una delle sue hit. E ancora: «Il cielo delle Marche e dell’Umbria è così azzurro tra il cielo e il Vettore che a Tolentino si scioglie in un bicchiere di vino». E ora per lui si aprono le porte del ministero della Cultura, nello staff della stessa Borgonzoni: una nomina che però avrebbe provocato, conclude Il Foglio, qualche mal di pancia all’interno della Lega.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 8 Marzo 2021, 14:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA