Caos procure, Grasso si dimette da presidente Anm

Si è dimesso il presidente dell'Anm, Pasquale Grasso. Dopo aver ascoltato gli interventi dei rappresentanti dei gruppi all'interno all'Anm nel Comitato direttivo centrale, Grasso ha rassegnato le proprie dimissioni come aveva anticipato in apertura nel caso avesse avuto sentore di una richiesta in tal senso. «Vi ho ascoltato - ha detto - vi comprendo e ovviamente rassegno le mie dimissioni».

Si è dimesso il presidente dell'Anm Pasquale Grasso. Dopo aver ascoltato gli interventi dei rappresentanti dei gruppi all'interno all'Anm nel Comitato direttivo centrale, Grasso ha rassegnato le proprie dimissioni come aveva anticipato in apertura nel caso avesse avuto sentore di una richiesta in tal senso. «Vi ho ascoltato - ha detto - vi comprendo e ovviamente rassegno le mie dimissioni».

«Vi ho ascoltato tutti. Vi comprendo e vi rispetto. Vi rispetto e vi ringrazio. Vi rispetto molto più di quanto abbiate dimostrato di rispettare me», ha detto Grasso annunciando le sue dimissioni. «Potrei osservare che le vostre considerazioni hanno deliberatamente trascurato la prospettiva cronologica degli avvenimenti. Potrei dolermi di convenienti fraintendimenti della mia condotta», ha aggiunto, ma «vi ho ascoltato e compreso. Ovviamente rassegno le mie dimissioni. Lo faccio serenamente, dicendo no a me stesso. Nel ricordo di un grande intellettuale del passato, che ricordava che i moralisti dicono no agli altri, l'uomo morale dice no a se stesso».

Antonello Racanelli, procuratore aggiunto a Roma, si è dimesso da segretario di Magistratura Indipendente, con un messaggio inviato ai colleghi nelle mailing list. Ricorda che «da tempo avevo manifestato la volontà di lasciare tale incarico (in occasione della scadenza del mandato avvenuta nelle scorse settimane) ed in occasione dell'assemblea generale del 5 giugno avevo già messo a disposizione il mio incarico. Motivazioni e valutazioni saranno esposte nella sede naturale, cioè nell'assemblea generale che si terrà' nei giorni 5 e 6 luglio. Allo stato, dico solo che non parteciperò al 'festival della grande ipocrisià di molti esponenti di rilievo della magistratura associata».

 
Domenica 16 Giugno 2019, 11:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA