​Manovra, misure per la famiglia: voucher nido, bonus bebè per tutti e 400 euro l'anno per il latte artificiale

video

Dalla settimana di congedo per i neo papà al bonus per comprare il latte artificiale. Dai fondi per i figli di vittime del femminicidio, ai corsi per i professori sul bullismo. È composto da misure variegate, il pacchetto per la famiglia inserito nella legge di bilancio. Per ora resta una promessa l'introduzione di un assegno unico per i figli fino ai 18 anni, che dovrebbe arrivare nel 2021. Ma dal primo gennaio del 2020 arrivano 600 milioni in più per aiutare le famiglie. Diverse novità arrivano per gli asili nido. La manovra stanzia 2 miliardi e mezzo per i Comuni per aumentare i posti al nido, dando priorità alle aree più disagiate e alle periferie.

LEGGI ANCHE --> Governo, lunedì di lavoro tra manovra e nodi da sciogliere

È prevista anche l'assunzione di 390 maestre in più per la scuola materna. Ma soprattutto, dal primo gennaio si potrà richiedere il contributo rafforzato per la retta dell'asilo nido. Il nuovo voucher prevede tre fasce in base all'Indicatore della situazione economica. Per quelle fino a 25 mila euro di Isee, il voucher arriverà a 3mila euro, si fermerà a 2.500 euro per quelle tra 25 mila e 40 mila euro di Isee, e resterà come è ora, a 1.500 euro, per tutte le altre. Sul fronte scolastico, è prevista una nuova detrazione, al 19%, per l'iscrizione dei figli a corsi di musica e canto per le famiglie meno ricche. Per i neonati cambia invece il cosiddetto bonus bebè: nel 2020 andrà a tutti i nuovi nati e l'Isee continuerà a contare ma solo per il calcolo dell'assegno. In questo caso le famiglie entro i 7 mila euro di Isee avranno 160 euro al mese, quelle tra 7 mila e 40 mila euro ne avranno 120, mentre chi supera questa soglia potrà comunque contare, per la prima volta, su 80 euro al mese.

LEGGI ANCHE --> Manovra, la Camera conferma la fiducia: 334 sì, 232 contrari e 4 astenuti

L'assegno, esentasse, sarà erogato per 12 mesi per ciascun figlio, nato o entrato in famiglia grazie all'adozione, anche per autonomi e partite Iva, e salirà del 20% dal secondo figlio. I neo-papà potranno stare a casa, dopo la nascita, per una intera settimana, 7 giorni. E un nuovo bonus di massimo 400 euro viene introdotto per il latte artificiale per aiutare anche le mamme che, per specifiche condizioni patologiche, non riescono ad allattare al seno. Con la manovra viene creato poi un fondo unico da 1 miliardo, in cui saranno convogliate, a partire dal 2021, le risorse destinate a tutti i vari sussidi esistenti: resta in piedi, infatti, oltre al bonus bebè e al voucher per gli asili nido anche il bonus da 800 euro denominato «mamma domani». Su questo fondo farà perno, dal 2021, l'assegno unico, sempre che venga approvato nei prossimi mesi il 'family act'.

Novità anche per la disabilità (dai fondi in più fino a un migliaio di insegnanti di sostegno a scuola) e per i minori più in difficoltà: si va dai fondi per assumere educatori e far scontare ai ragazzi in comunità anziché in carcere eventuali condanne, ai corsi per i prof contro bullismo e cyberbullismo fino al milione in più stanziato per sostenere gli orfani di femminicidio. Nessuno si troverà più davanti a richieste di risarcimento da parte dello Stato o dell'Inps, come accaduto alle due sorelle di Massa Carrara.
 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 23 Dicembre 2019, 18:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA