Lady Gaga, carnefice ma anche vittima

Lady Gaga, carnefice ma anche vittima

ROMA - Una soap opera a tinte fosche con una popstar come Lady Gaga nei panni della protagonista, Patrizia Reggiani. House of Gucci arriva oggi nelle sale con un carico di polemiche e carte bollate, a cominciare da quelle della famiglia Gucci, che ha messo in campo gli avvocati dopo aver visto come sono stati trattati i suoi avi, dipinti come rozzi, rissosi e insensibili. Nelle due ore e 40 del film diretto da Ridley Scott, tutto ruota attorno al delitto del 27 marzo 1995: l'omicidio dell'imprenditore Maurizio Gucci (Adam Driver) commissionato proprio dalla moglie Patrizia Reggiani, dopo essere stata lasciata per una donna più giovane. Condannata a 29 anni di carcere, ridotti poi a 26 in appello, Lady Gucci diventerà per tutti la vedova nera. Un personaggio che il fascino di Lady Gaga, con insoliti capelli corvini, rende ambiguamente fascinoso, al punto che la famiglia Gucci ha denunciato «i toni indulgenti nei confronti di una donna che, pur definitivamente condannata per l'omicidio, viene dipinta come una vittima». (M. Gre.)

Ultimo aggiornamento: Venerdì 17 Dicembre 2021, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA