Giammarco Oberto
Era l'ultimo tabù sull'uso dei vaccini: ora cade anche

Giammarco Oberto
Era l'ultimo tabù sull'uso dei vaccini: ora cade anche quello. Ieri l'Ema, l'agenzia europea per i medicinali, ha approvato l'estensione dell'uso di Pfizer per i bambini di età compresa tra 5 e 11 anni. Ora spetta ai singoli Paesi Ue adeguarsi.
IN ITALIA. Per la somministrazione effettiva ai bambini in Italia rimane necessario l'ok da parte dell'Aifa, che come sempre segue a stretto giro la decisione di Ema: la riunione della commissione tecnico scientifica dell'agenzia italiana del farmaco è stata convocata la prossima settimana, dall'1 al 3 dicembre. Dopo un più che probabile parere positivo, si prevede che le vaccinazioni degli under 12 possano partire dal 23 dicembre. Saranno circa 4 milioni i bambini che potranno accedere alla campagna vaccinale in Italia. La prenotazione avverrà attraverso i consueti canali e ogni regione potrà organizzarsi su come procedere alla somministrazione.
L'INIEZIONE. Il vaccino è lo stesso usato per gli adulti. Quello che cambia è il dosaggio. Nei bambini tra i 5 e gli 11 anni, la dose sarà di 10 microgrammi rispetto a 30 microgrammi degli over 12. Stessa la modalità di somministrazione: «due iniezioni nei muscoli della parte superiore del braccio, a distanza di tre settimane», è la nota dell'Ema.
L'EFFICACIA. Secondo gli studi, il vaccino scatena una forte risposta immunitaria nei bambini tra i 5 e gli 11 anni, pari a quella dei ragazzi tra i 16 e i 25. L'efficacia nel prevenire il Covid sintomatico si è attestata al 90,7%. Pertanto l'Ema ha concluso che i benefici nei bambini sotto i 12 superano i rischi.
SÌ DAI PEDIATRI. La società italiana di pediatria ha accolto con favore il via libera dell'Ema. «In questo modo potremo proteggere questa fascia di età, in cui l'incidenza supera ormai quella di tutte le altre fasce della popolazione. E che, insieme ai contagi, vede aumentare anche le forme gravi» dice la presidente Annamaria Staiano. Da inizio pandemia hanno avuto il Covid 241.739 bambini sotto i 12 anni. Ad oggi sono stati ospedalizzati 1407 bambini, 36 ricoverati in terapia intensiva e 9 deceduti. «Per questo lancio un appello ai genitori - aggiunge Staiano - quando avremo le dosi di vaccino, non indugiate e portate i vostri figli a vaccinarsi».
GLI HUB. I bambini tra i 5 e gli 11 anni saranno vaccinati «negli hub vaccinali esistenti, dove verranno allestiti percorsi dedicati» spiega il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri. Federfarma ha già dato la disponibilità da parte delle farmacie ad effettuare le vaccinazioni per gli under 12. Piena disponibilità anche dalla Federazione italiana medici pediatri. In ogni caso l'organizzazione operativa è affidata alle Regioni.
riproduzione riservata ®


Ultimo aggiornamento: Venerdì 26 Novembre 2021, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA