Luca Uccello
MILANO - A Milanello la classifica è ancora appesa nello
spogliatoio.

Luca Uccello
MILANO - A Milanello la classifica è ancora appesa nello spogliatoio.

Luca Uccello
MILANO - A Milanello la classifica è ancora appesa nello spogliatoio. Resterà appesa fino al 24 maggio, non lavoriamo a pettinare le bambole, l'obiettivo è portare il Milan più in alto possibile. Come l'Europa, un obiettivo tornato possibile grazie a Ibrahimovic. Stefano Pioli non si nasconde. L'effetto Ibra per ora è stato molto positivo, ma è tutto il gruppo che sta rispondendo bene. Ibra è un valore aggiunto per la presenza, l'atteggiamento, la professionalità che mette in tutto quello che facciamo ogni giorno. Dal campione a quelli che non lo sono più, a cominciare da Paquetá che domenica scorsa ha sofferto di una leggera tachicardia. Mal di panchina? E' normale che Lucas non sia soddisfatto - dice Pioli - ma tutti hanno dimostrato che lavorando si può crescere e l'atteggiamento di tutti è positivo. Paquetà deve avere la convinzione di essere un giocatore completo: è andato bene sul piano della quantità e dell'impegno, ma per le qualità che ha deve diventare più incisivo. Deve trovare la giocata vincente. Poi la sorpresa serale: il giocatore ha chiesto di non essere convocato; possibile il Psg dietro questa richiesta (offerti 20 milioni contro i 20 di casa Milan).
Stesso discorso per Suso che potrebbe finire al Siviglia in prestito per 18 mesi con obbligo di riscatto. Lo spagnolo si sta allenando benissimo ed è pronto per giocare. Se vogliamo, come vogliamo, fare un girone di ritorno diverso da quello dell'andata, l'atteggiamento di tutti deve rimanere quello che ho visto in queste settimane: concentrato e propositivo. Ma Suso come Paquetà e Piatek andranno a sedersi ancora in panchina così come Rebic. Torna dall'inizio Calhanoglu. Anche se il croato non è bocciato, anzi: Se tu lavori con convinzione anche subendo le scelte dell'allenatore, il risultato arriva. Chi continua a lavorare con orgoglio, quando entra in campo dà le risposte giuste. Nomi a parte bisognare battere il Brescia senza Balotelli. Sarà la partita della svolta? Dobbiamo sempre pensare che la prossima è la gara più importante, però non è il momento di pensare a dove saremo il 24 maggio. Dobbiamo lavorare e migliorare la nostra classifica. Sul fronte mercato, Dani Olmo è praticamente un giocatore del Lipsia. Per sostituire Ricardo Rodriguez si pensa a Antonee Robinson, 22enne esterno mancino di proprietà del Wigan.

Ultimo aggiornamento: Venerdì 24 Gennaio 2020, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA