Roma, camminando. Scoprire la Capitale a spasso con Rutelli
di Carlo Fiorini

Roma, camminando. Scoprire la Capitale a spasso con Rutelli

"Impariamo a camminare e guardare". In 18 itinerari storia e bellezze della Capitale

Il “sindaco in motorino”, così fu battezzato nel 93 quando fu eletto per la prima volta in Campidoglio, ora sceglie di andare a piedi per accompagnare romani e visitatori della Capitale alla scoperta della storia antica e recente, delle bellezze grandi, piccole e spesso sconosciute di Roma. Francesco Rutelli, in 18 itinerari accurati (con indicazioni grafiche, tempi di percorrenza e QR code che rimandano a foto e informazioni più approfondite) è guida d'eccezione e autore del volume edito da Laterza Roma, camminando, appena uscito in libreria.

 


«Il Colosseo lo conoscono tutti, ma è importante come arrivarci e in questi itinerari poco praticati voglio far scoprire una Roma che spesso non vediamo - spiega Rutelli - Travolti dai ritmi guardiamo solo la meta da raggiungere, che sia il posto di lavoro o la farmacia per un tampone. Ci perdiamo la bellezza del percorso».
Gli itinerari partono dal Tevere «dove tutto è nato», attraversano i Fori, cuore della politica dell'Antica Roma. Ma i percorsi non si limitano al centro della città, portano a villa Gordiani e a Cinecittà nei cui studi Rutelli, che ora è presidente dell'Anica, non poteva non fare una tappa importante.
Nel libro non si scoprono solo luoghi ma anche personaggi. «Ad esempio il Pietro Savorgnan di Brazzà che dà il nome alla piazzetta vicino Fontana di Trevi, fu un esploratore con convincimenti etici rari in tempi coloniali».
Una massima per augurare buona lettura e buon viaggio: «C'è sempre da scoprire qualcosa, come ha scritto Henry David Thoreau: Un uomo, prima di parlare, deve vedere».

 

Francesco Rutelli, Roma camminando, Laterza, 277 p., 16 euro


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 4 Maggio 2022, 08:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA