Atenei anti smog, il passaggio in auto è social: ecco la App per gli studenti delle università romane

Atenei anti smog, il passaggio in auto è social: ecco la App per gli studenti delle università romane

di Lorena Loiacono

Per il tragitto verso l’università il passaggio in auto è social. Massimo tre a bordo, tutti con la mascherina e si parte. Direzione Sapienza, Roma Tre o Tor Vergata.


CORSI DA SEGUIRE. Si stanno organizzando cosi gli studenti dei tre atenei pubblici romani che, in questi giorni di ripresa di tutti i corsi, stanno aderendo alla app per muoversi in città senza prendere il bus o le metro. Da un lato per evitare assembramenti, contro il Covid, dall’altro per ridurre l’uso delle auto e quindi le emissioni inquinanti. Si tratta di un nuovo servizio di car pooling, dedicato agli studenti universitari, nato in collaborazione con Roma Servizi per la Mobilità: l’obiettivo è favorire la formazione di “equipaggi in carpooling” tra studenti e colleghi di ricerca. Una sorta di passaggio in auto, in modalità social. 


APPUNTAMENTO VIRTUALE. L’appuntamento è virtuale ma poi la strada si fa davvero insieme: nel viaggio, volendo, possono nascere amicizie e si ripassa pure la lezione. 


BEPOLLER DA SCARICARE. Dopo la registrazione alla App si individua subito l’ateneo di appartenenza: si scarica la app Bepoller, si inseriscono i dati e la sigla dell’ateneo (per la Sapienza ad esempio è Sap) ci si presenta come guidatore (quindi driver) o come passeggero (scrivere di essere un rider). Il driver può abilitare i rimborsi automatizzati delle spese di viaggio o la funzione “friendly trip” mentre il rider può controllare se ci sono colleghi che abitano in zona o che fanno un tragitto casa-università compatibile. Ci si accorda sull’orario, sulla frequenza settimanale e sul luogo di partenza, il pick up. E il passaggio social è assicurato. 


200MILA FOLLOWER. L’iniziativa, ancora in rodaggio, potrebbe avere una platea di 200mila partecipanti: un’ampia community che, di fatto, potrebbe abbattere notevolmente i costi di trasporto grazie alla condivisione digitale delle spese di viaggio. Gli organizzatori hanno calcolato una stima sul possibile risparmio: un gruppo di 3 persone, che percorre un viaggio medio di 20 km per 20 giorni al mese, può risparmiare qualcosa come 160 euro. 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 15 Novembre 2021, 07:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA