Roma, arrestato infermiere del pronto soccorso: aveva rubato e nascosto materiale sanitario dell'ospedale

Roma, arrestato infermiere del pronto soccorso: aveva rubato e nascosto materiale sanitario dell'ospedale

Infermiere professionale nel pronto soccorso dell'ospedale in zona Ostiense, un 50enne romano è stato arrestato ieri mattina dai poliziotti del commissariato Colombo con l'accusa di peculato.

Al termine del turno notturno, è stato sorpreso dagli agenti agli ordini di Isea Ambroselli già sulle sue tracce, con un notevole quantitativo di materiale sanitario tra cui soluzione fisiologica, garze, dispositivi di protezione, nonché materiale per la disinfezione, tutto nascosto all'interno della propria macchina. Gli accertamenti fatti insieme al Direttore Sanitario della struttura e alla capo sala hanno consentito di appurare che il materiale rubato era il «lotto» utilizzato dai vari ambulatori del Pronto Soccorso, di cui lo stesso ne aveva disponibilità.

Leggi anche > Coronavirus, infermiera positiva viola la quarantena e va in giro con la famiglia: l'avvocato spiega perché



Con una successiva perquisizione in casa dell'uomo, a Lariano, è stato sequestrato altro ingente materiale sanitario, dello stesso tipo di quello trovato la mattina in auto, oltre a numerosi dispositivi per prelievi di sangue, provette, forbici, lacci emostatici ed altro. Tutto, oltre a quattro cellulari in uso all'infermiere, è stato sequestrato e lui arrestato, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

Ultimo aggiornamento: Sabato 4 Aprile 2020, 13:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA