Roma, all'Eur una borsa gigante contro la violenza sulle donne

L'opera d'arte ‘Libere di Scegliere’ del collettivo artistico femminile A m’l rum da me

Roma, all'Eur una borsa gigante contro la violenza sulle donne

Una borsa per dire basta alla violenza sulle donne. È questa l'iniziativa del collettivo femminile di artiste carraresi 'A m'l rum da me' composto da Carolina Barbieri, Martina Ceccarelli e Carlotta Moretti, che in occasione del 25 novembre, Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, ha trasformato una borsa tridimensionale alta tre metri in un progetto grafico-creativo con l’aspirazione di dare spazio alla forza delle donne, ai loro saperi, alla loro voce e alla visione che sanno apportare alle società e al mondo quando sono libere di scegliere.

Caos taxi a Roma, il servizio a Le Iene. L'assessore Onorato: «Mi vergogno, sono inc***ato»

Il collettivo 'A m'l rum da me' davanti all'opera esposta all'Eur.

Roma, all'Eur una borsa gigante contro la violenza sulle donne

Realizzata da Castel Romano Designer Outlet, in collaborazione con Associazione Differenza Donna, l'opera si intitola 'Libere di Scegliere', è stata inaugurata oggi al Municipio IX di Roma, nel prato antistante l'obelisco di Piazza Guglielmo Marconi all'Eur, e sarà illuminata simbolicamente di rosso, fino al 28 novembre.

«La nostra amministrazione ha scelto di impegnarsi fortemente nel contrasto della violenza sulle donne con tante azioni, sia simboliche che concrete, unite nello slogan Fare rete – ha dichiarato Titti di Salvo, Presidente del Municipio Roma XI –. Abbiamo scelto di mettere in comunicazione scuole, mondo del lavoro e dell’imprese, forze di Polizia, centri antiviolenza, associazioni, istituzioni, mondo della sanità, perché per tagliare le radici della violenza bisogna agire sia sull’educazione al rispetto,  sulla prevenzione come sulla repressione. Ma soprattutto è necessario rafforzare la libertà e l’autonomia delle donne perché siano davvero Libere di scegliere. Ringraziamo il Centro McArthurGlen di Castel Romano che rinnova il suo impegno in questa direzione e contribuisce a far crescere nel senso comune il rifiuto della violenza contro le donne».

Presenti all’inaugurazione di oggi il presidente del Municipio Roma IX Titti di Salvo, l'amministratrice delegata di Ente EUR Angela Maria Cossellu, Angela Maria Cossellu, Luisella Moneta, Head of Human Resources McArthurGlen Italy, Enrico Biancato, Centre Manager di Castel Romano Designer Outlet, Vanessa Schena dell’Associazione Differenza Donna e una rappresentanza femminile della Polizia Locale di Roma Capitale.

«Creare consapevolezza delle discriminazioni e degli stereotipi di genere, delle diversità intese come unicità e dell’inclusione è una priorità strategica per la nostra azienda – commenta Luisella Moneta, Head of Human Resources McArthurGlen Italy –. Siamo felici di portare il messaggio sul territorio urbano del nostro Municipio Roma IX, che da sempre dimostra grande sensibilità. Ci piace pensare che uomo e donna possano diventare alleati invece che ragionare sempre per dicotomie che portano facilmente a violenze e sopraffazioni: vogliamo continuare a contribuire a questo cambiamento insieme. 

In occasione del 25 novembre, nel Municipio Roma IX si succederanno molte iniziative per sensibilizzare sul tema della violenza di genere: dalla posa della prima panchina letteraria davanti alla Vaccheria a performance di danza, dalla convocazione di un tavolo interistituzionale alla promozione del numero antiviolenza 1522 sui sacchetti di pane della Coop.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 23 Novembre 2022, 20:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA