"Ago", al teatro Villa Lazzaroni lo spettacolo su Di Bartolomei: "Capitano silenzioso in un calcio d'altri tempi"

"Ago", al teatro Villa Lazzaroni lo spettacolo su Di Bartolomei: "Capitano silenzioso in un calcio d'altri tempi"

di Valeria Arnaldi

Un calcio di valori, di “bandiere”, nel senso profondo del termine, di partite che diventavano battaglie e colori che accompagnavano - e univano - per la vita. 

È una storia di altri tempi, in una sorta di epica alimentata da sogni ed emozioni, a rivivere nello spettacolo “Ago, Capitano Silenzioso” di e con Ariele Vincenti, dedicato ad Agostino Di Bartolomei, che da oggi a domenica andrà in scena al teatro di Villa Lazzaroni. Sotto i riflettori, la vicenda drammatica del Capitano giallorosso, passato dai trionfi sportivi al suicidio. «Il teatro, secondo me, deve riportare la luce dove è calato il buio - dice Ariele Vincenti - Di Bartolomei è un eroe tragico, intellettuale, sensibile, atipico nel calcio. Ho studiato la sua storia per circa un anno, ho visitato il suo quartiere, Tor Marancia, ho incontrato chi lo ha conosciuto. Parlava poco ma mai a vanvera. Finita la carriera da professionista, è entrato in un silenzio profondo fino alla tragica fine». Attraverso la vita del Capitano ad essere ricostruita è anche la Roma di ieri, con le “partitelle” in strada, perduta ma mai dimenticata. «È una vicenda calata nell’Urbe ma universale, in cui noi tutti possiamo riconoscerci». Via Appia Nuova 522, oggi e domani ore 21, domenica ore 18, info 3924406597. 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 18 Novembre 2022, 07:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA