In 200 al concerto senza mascherina: chiusa associazione culturale a San Lorenzo

Roma, in 200 al concerto senza mascherina: chiusa associazione culturale a San Lorenzo

Ancora movida senza regole nella Capitale. Stavolta il maxi assembramento scoperto dai carabinieri era all’interno di un’associazione culturale in largo Passamonti a San Lorenzo. Circa 200 le persone accalcate e senza mascherine che stavano assistendo ad un concerto nei locali dell’associazione dove inoltre le bibite venivano versate in ogni genere di contenitori. Oltre alla chiusura per tre giorni dell’attività, il titolare e il legale rappresentante sono stati multati per un totale di 780 euro. 

 

Leggi anche > L'angelo del taxi. Ragazzo si schianta col monopattino: «Sembrava morto: così l'ho salvato»

 

 

A Trastevere, invece, i carabinieri hanno scoperto un singolare fenomeno di “delivery illegale” tra alcuni ristoranti. In barba alle previste procedure di autocontrollo degli alimenti, un locale trasportava pietanze in un altro ristorante e in un bar-gastronomia. Cibi che venivano, poi, somministrati alla clientela senza rispettare le procedure igienico-sanitarie. Per i 3 esercizi interessati sono scattate sanzioni per 2.000 euro ciascuno. Uno inoltre esercitava senza la notifica di inizio attività ed è stato multato di altri mille euro. Guai anche per un altro ristorante dello storico quartiere romano, per mancanza dei periodici controlli e registrazioni delle temperature dei frigoriferi e delle operazioni di pulizia dei locali. Anche in questo caso è scattata la sanzione amministrativa di 2.000 euro.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 11 Ottobre 2021, 17:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA