Investito da un suv alla fermata del bus: Angelo muore a 23 anni. Alla guida un giocatore di basket: «Colpo di sonno»

Milano, investito da un suv alla fermata del bus: Angelo muore a 23 anni. Alla guida un giocatore di basket

  • 498
    share
È morto questa mattina all'ospedale Niguarda Angelo Delas Alas, il ragazzo di 23 anni investito da un suv ieri pomeriggio mentre aspettava l'autobus a Corsico nell'hinterland di Milano.
 
 

Il giovane aveva riportato gravissimi traumi al cranio e dal primo momento era apparso in condizioni disperate. Da accertare l'ipotesi che il conducente dell'auto fosse distratto dall'uso del cellulare deve essere ancora accertata. Ancora in ospedale, ma con ferite più lievi, gli altri due 16enni travolti.

È un giocatore di basket di serie B il 26enne italiano che ieri pomeriggio ha travolto col proprio suv tre pedoni che attendevano l'autobus sulla strada Vigevanese, a Corsico ( Milano). Subito dopo l'impatto ha detto ai carabinieri di aver avuto «un colpo di sonno». È risultato negativo al test dell'alcol e della droga, sono in corso accertamenti tecnici per capire se stesse usando il cellulare alla guida. Al momento non ci sarebbero testimoni che lo hanno visto al telefono.

Ancora ricoverati gli altri due 16enni investiti, uno ha una prognosi di 90 giorni, il secondo è in terapia intensiva ma non è in pericolo di vita.

Giovedì 13 Dicembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 16:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME