La collega ha un malore, cuoco ivoriano le salva la vita: «Ma a Firenze non mi affittano casa»

Zie Coulibaly, 25 anni e in Italia da sei, non riesce a trovare casa in affitto

La collega ha un malore, cuoco ivoriano le salva la vita: «Ma a Firenze non mi affittano casa»

Ha solo 25 anni e vive in Italia da sei, ma ha le giuste competenze e una prontezza fuori dal comune, che gli hanno permesso di salvare la vita ad una collega colta da un malore. Zie Coulibaly, cuoco ivoriano che vive e lavora a Firenze, è stato protagonista di un soccorso decisivo qualche giorno fa.

Leggi anche > Degrado a Venezia, turisti dormono tutta la notte sul pontile: «Per risparmiare sull'hotel»

Zie, che lavora nella cucina del Cibreo Caffè, in zona Sant'Ambrogio, da cinque anni è un volontario della Croce d'Oro di Prato. Qui ha imparato tutte le tecniche di primo soccorso, che gli hanno consentito di salvare la vita ad una collega che, all'ora di pranzo, aveva accusato un malore nella sala cucina. La giovane era diventata cianotica ed era crollata a terra, con un collega che era riuscito ad evitare che battesse la testa. La lingua, però, si era rovesciata e la ragazza rischiava di soffocare.

Per fortuna, in cucina c'era anche Zie, che con la giusta manovra (e tanta lucidità) è riuscito a rianimare la collega in attesa dei soccorsi. «Ho solo fatto ciò che so fare, per fortuna la mia collega ha ripreso conoscenza piano piano», spiega a La Nazione il 25enne ivoriano. Che poi, però, denuncia: «Da un anno cerco casa in affitto, ma qui a Firenze non riesco a trovarla. Non so perché, i titolari del locale mi fanno anche da garanti, dimostrando che sono un lavoratore che percepisce uno stipendio regolare».


Ultimo aggiornamento: Lunedì 6 Giugno 2022, 16:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA