Vicenza, malore durante il rally: pilota muore davanti alla figlia 21enne che faceva da navigatrice

I medici hanno tentato di rianimare l'uomo, ma per il pilota non c'è stato nulla da fare. La gara è stata annullata

Vicenza, malore durante il rally: pilota muore davanti alla figlia 21enne che faceva da navigatrice

Malore fatale per Michele Bortignon: il pilota di rally 58enne bassanese, è morto davanti alla figlia 21enne in auto con lui come navigatrice, mentre il secondogenito di 13 anni lo aspettava ai box. La tragedia è avvenuta al 17° Rally Storico Campagnolo che si tiene nel vicentino. Bortignon al volante dell'auto numero 88 ha avuto un malore improvviso nel percorso di trasferimento dopo la tappa di Recoaro. L'uomo è riuscito ad accostare e non ha più ripreso conoscenza. Al suo fianco, come navigatore, la figlia 21enne che non ha riportato ferite. Sul posto l'elicottero di Verona emergenza; i medici hanno tentato di rianimare l'uomo, ma per il pilota non c'è stato nulla da fare. La gara per rispetto a quanto accaduto è stata annullata. 

 

leggi anche > Strage in Texas, lo sfogo di Traini: «Basta accostarmi con tutti i pazzi che fanno stragi nel mondo. Non sparai per razzismo»

 

Bortignon era tornato alla guida delle auto da rally dopo un lungo periodo di inattività. Il malore è avvenuto mentre il pilota stava percorrendo la tappa di trasferimento a conclusione della prova speciale 3 Recoaro Mille, nell'ambito del 17° Rally storico Campagnolo. Oltre alla figlia 21enne che ha assistito al malore perchè al suo fianco in qualità di navigatrice, l'uomo si era fatto accompagnare anche dal figlio 13enne che lo aspettava al box di sosta e che non ha visto direttamente l'accaduto.


Ultimo aggiornamento: Domenica 29 Maggio 2022, 15:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA