Il compleanno social di Valentina in Rianimazione: «Io festeggio qui, mia figlia di due anni a casa»

video
Non solo guerrieri, ma persone, con un’anima e con dei sentimenti, che, non ci stancheremo mai di dirlo, spendono ogni energia (e forse anche di più) per assistere e curare i malati in questo duro periodo di emergenza sanitaria da Coronavirus. Luisanna Cola, per tutti Susy Cola, primario del reparto di Rianimazione dell’ospedale di Fermo, non si stanca mai di dare aggiornamenti, di spendersi per il suo lavoro, per i malati e per le relative famiglie e per tutti. E lei ha voluto, tramite Facebook, dedicare un pensiero a una delle sue collaboratrici, una dedica per «Valentina Monaldi, piccola guerriera. Leale e indistruttibile, non vede la sua bambina di due anni da un mese. Entrambe, madre e figlia, hanno festeggiato il loro compleanno separate». Un sacrificio grande, forse troppo, ma che la dottoressa compie con grande umanità. Ha deciso di non vedere la sua famiglia per non far correre rischi. Ed è sempre pensando alla sua collega che il primario Cola fa coraggio.

«Ce la faremo. Per i nostri malati, le loro e le nostre famiglie, la loro e la nostra vita. E quelli che perderemo rimarranno nei nostri cuori, perché siamo stati allevati a soccorrere, a curare, ma non siamo invincibili. Cara Valentina tu rappresenti la speranza, il futuro, la nostra meta». E lei, la dottoressa Monaldi, anestesista rianimatore, festeggia all’ospedale i suoi 33 anni con una curiosa torta “Covid” e ringrazia la famiglia per esserci sempre, la sua, quella che vuole proteggere dal suo lavoro, ma anche quella che lei vive ogni giorno.
Ultimo aggiornamento: Lunedì 30 Marzo 2020, 16:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA