Perugia, turisti scattano una foto al panorama e scoprono un cadavere di una donna di 40 anni

di Giovanni Camirri
Scattano una foto e scoprono un cadavere. Un decesso attribuibile ad una presunta overdose. E’ accaduto a Perugia intorno alle 16.30 di sabato. Protagonisti, loro malgrado, della macabra scoperta, una coppia di turisti che, in zona Pincetto, in centro storico, volendo fare uno scatto ricordo col bellissimo panorama che da quel punto di Perugia si può ammirare, hanno individuato il corpo senza vita di una donna.
 




Immediata la chiamata al 113 e sul posto sono arrivati in forze uomini e mezzi della Questura con Squadra Volante, Scientifica e Squadra Mobile. E con loro il medico legale che, da un primo esame del cadavere ha stabilito che il decesso risalirebbe a diverse ore prima. La donna, dall’età apparente di 40-45 anni non aveva al seguito nè documenti nè cellulare. E non presentava nemmeno segni di violenza. Mentre proseguono le operazioni di identificazione è stata disposta l’autopsia che chiarirà l’esatta causa del decesso. In zona – il punto dove è stata individuata è meta di tossicodipendenti – sono state rinvenute anche delle siringhe. Saranno gli accertamenti autoptici, comunque, e le indagini della polizia a chiarire tutto.
Sabato 13 Luglio 2019, 21:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA